Utente 247XXX
Buon giorno,
sono un uomo di 39 anni, da circa 3 anni, durante la giornata percepisco più volte quello che per me è un "sintomo" di difficile descrizione: un unica pulsazione che avverto in gola come se fosse creata da un tubo occluso che, ad un cero punto, viene rilasciato dando così origine alla pulsazione - purtroppo non so errere più chiaro.
Mi è sempre stato detto che si tratta di un sintomo ansioso e nulla più; ma visto che il tempo passa e il sintomo resta mi sono deciso a parlarne con il mio medico di base.
Risultato: possibile cardiopalmo
Come suggerito ho effettuato un ecocardio e a breve eseguirò un holter.
Vorrei però avere un autorevole parere di quanto emerge dall'ecocardio effettuato; di seguito riporto il referto:

Aorta:diametro della radice aortica (33 mm), dell'aorta ascendente e dell'arco aortico (24 mm) nei limiti della norma. Normali movimenti di apertura e chiusura delle semilunari aortiche. Velocità di flusso anterogrado nei limiti della norma.
Atrio sinistro:volume nei limiti (LAD 34 mm).
Valvola mitrale: non anomalie morfologiche. Velocità di flusso anterogrado nei limiti della norma. Rapporto E/A >1. Jet da rigurgito mitralico di lieve estensione.
Ventricolo sinistro: volume nei limiti (EDV 103 ml) con buona frazione di eiezione globale (59%). Sessore pareti nei limiti della norma (IVStd10.3 mm; PWtd 10.3 mm). Non apparenti anomalie della cinesi regionale.
Sezioni destre: volume ni limiti. Piccolo jet da rigurgito tricuspidale.
Pressione polmonare sistolica calcolata nei limiti della norma.
Conclusioni: dati ecocardiografici ai limiti della norma.

Tengo a precisare che non sono un atleta (se non qualche camminata con mia moglie, sci e nuoto), ho un fisico asciutto, non fumo e non prendo medicinali di sorta (se non antistaminici per riniti stagionali e cure trermali inlatorie per le medesime riniti)

A fronte di quanto esposto le voci che mi danno da pensare sono:
- Jet da rigurgito mitralico di lieve estensione
- Piccolo jet da rigurgito tricuspidale
- Conclusioni: dati ecocardiografici ai limiti della norma. ("ai limiti" e non "nei limiti").

Pensate sia necessario effettuare degli altri accertamenti o posso continare a fare la mia normale vita di padre di famiglia?
Grazie molte per l'attenzione concessami e per le risposte che riceverò.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
l'esame ecocardiografico non rileva particolari problemi clinici, le lievi anomalie riscontrate sono riscontrabili in gran parte dei soggetti della sua stessa età.
Stia sereno, saluti.
[#2] dopo  
Utente 247XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dr. Martino,
documentandomi su internet noto che questi rigurgiti sono presenti soprattutto nelle persone che praticano sport agonistico e/o particolarmente allenate.
E' vero tutto ciò e se si ci posso essere delle compliacanze praticando soprt a livello amatoriale ?
E' necessario tenere monitorata la situazione o "ci si può scordare" di aver fatto questo esame ?

Grazie ancora per la gentile risposta.