Utente 950XXX
Vorrei gentilmente chiedere alcune precisazioni inerenti esami neuroradiolgici
specialistici:
1) C' è differenza fra l' ang-rm cerebrale del sistema venoso e la
venografia rm, per la evidenziazione di lesioni, ostruzioni, stenosi e
malformazioni dei seni venosi e vene cerebrali più profonde?
2) E' vero che l' ang-rm cerebrale del sistema arterioso e venoso non è
ancora sovrapponibile ai risultati dell' angiografia tradizionale o
digitalizzata, in quanto non evidenzia in particolare le micro-lesioni e le
minime patologie vascolari dei piccoli vasi?
3) Nel caso di patologie subdole e particolari quali l' ipertensione
endocranica idiopatica, quali sono gli esami neuroradiologici più
specifici e mirati per una diagnosi eziologica?
Ringraziando per la vostra competenza e professionalità, approfitto per
formularvi cordiali saluti,

[#1] dopo  
Dr. Eytan Raz

36% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2010
1. angio-rm cerebrale del sistema venoso e venografia rm sono sinonimi.
2. si, è vero
3. non si può parlare in generale di "patologie subdole e particolari". Per la ipertensione endocranica idiopatica, anche nota come pseudotumor cerebri, gli esami neuroradiologici, che servono per escludere altre patologie, sono la RM encefalo e la venografia RM.

Cordiali saluti
Dr. Eytan Raz

[#2] dopo  
Utente 950XXX

La ringrazio per la sollecita risposta dr. Raz.

Volevo chiederLe ancora gentilmente quanto segue:

Per l' esclusione della patologia di ipertensione endocranica idiopatica o pseudo tumor cerebri per problemi a livello venoso cerebrale, oppure per difficoltà di riassorbimento del liquor o iper produzione dello stesso è opportuno eseguire anche una RMN con studio del flusso liquorale? Oppure ciò viene evidenziato anche dalla RMN encefalo e dalla venografia RM?

Le chiedo ciò, purtroppo per una caso di "sospetto tumor cerebri" con esami RM encefalo e ang-rm, negativi, e pure monitoraggio della pic normale, ma permanenza di cefalea cronica quotidiana con acufeni e ronzio in testa, resistenti a innumerevoli terapie esperite.

Mi scuso e La ringrazio.

Cordiali saluti.

[#3] dopo  
Utente 950XXX

Caro dr. Raz,
il mio quesito intendeva chiarire una difficile situazione con sintomatologia continua di cefalea cronica quotidiana con acufeni pulsanti e ronzii in testa.

Intendevo chiedere, molto gentilmente se una diagnosi di "sospetto tumor cerebri",
con esami RM encefalo e ANG-RM normali, può essere chiarita da ulteriori esami, anche neuroradiologici specifici, atti ad escludere la malattia.

Fra questi, ci potrebbe essere anche lo studio del flusso liquorale con RMN, per poter discriminare una iper produzione del liquor o una difficoltà di riassorbimento dello stesso?

Riconoscente per la risposta ed eventuali altre osservazioni, per il chiarimento della
situazione La ringrazio vivamente, porgendoLe cordiali saluti.


[#4] dopo  
Dr. Eytan Raz

36% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2010
Non è necessario eseguire anche una RMN con studio del flusso liquorale.

A dispetto del nome (tumor) questa patologia e' benigna.

Un esame essenziale se non ancora fatto e' la puntura lombare.

La RM serve solo per escludere idrocefalo o masse cerebrali.
Dr. Eytan Raz

[#5] dopo  
Utente 950XXX

Gentile dr. Raz,

mi scusi, se a distanza di tempo le pongo ulteriori quesiti, ma sono per me importanti ed essenziali, in quanto i medici da me consultati non sono stati tutti della stessa opinione.

Volevo chiederle se con Ang-Rm con mezzo di contrasto, attualmente si possono vedere, con attendibilità, i vasi arteriosi e venosi cerebrali con eventuali anomalie (restringimenti, stenosi, dilatazioni, aneurismi, trombi, chiusure, angiomi). Mi riferisco ai vasi più importanti del cervello quali arterie del circolo di willis e seni venosi.

Naturalmente credo, come lei mi ha già detto che l' angiografia tradizionale cerebrale sia più precisa, in riferimento ai vasi più piccoli del cervello.

Le ho chiesto questo per poter discriminare nel caso di una cefalea importante cronica quotidiana se trattassi di primaria o secondaria (dovuta, per esempio ad anomalie vascolari e/o liquorali, o dovuta ad ipertensione endocranica).

Nel mio caso, purtroppo una grave cefalea compressiva ed emicrania con pulsazioni ed acufeni mi tormenta da oltre venti anni e le innumerevoli TAC, RMN ed ANG-RM, sono risultate sempre normali.

Purtroppo le innumerevoli terapie esperite, non hanno migliorato in maniera significativa la sintomatologia. Il consiglio dei vari neurologi da me contattati è stato quello di rivolgersi ai centri cefalee; ma anche in questi centri non ho avuto grossi risultati.

Mi perdoni per questa ulteriore mia richiesta di consulenza, ma sono molto amareggiato e depresso per questa situazione, per una qualità di vita scadente e che, purtroppo, con la perdita di mia moglie, avvenuta 3 mesi fa si è ancora di più accentuata.
La ringrazio cordialmente.

[#6] dopo  
Utente 950XXX

Buongiorno dr. Raz,

non ho ancora ricevuto Sue risposte e precisazioni circa la precisione dell' ANG-RM, nell' evidenziare anomalie ai vasi del cervello, sia sul versante arterioso che venoso.
Approfitto per chiederle se la tecnologia è ulteriormente migliorata con l' introduzione della TC SPIRALE o altri esami specifici non invasivi.
La ringrazio per la risposta, ed eventuali osservazioni e mi scuso per il disturbo.
Cordiali saluti.