Utente 240XXX
Buona sera... ho avuto da poco un rapporto sessuale protetto con un altro uomo. C' é stata penetrazione ( io l ho ricevuta ) con preservativo e lubrificante. Tornato a casa dopo una lunga sensazione di dover defecare, l ho fatto, e le feci erano molli. Prima peró mi sono accorto della presenza di queste gocce dense ed un poco apiccicose. Non ho saputo riconoscere niente perché avevano un po il colore delle feci ma tendevano sicuramente piú al trasparente che al bianco. Credete si tratti del lubrificante o é piú probabile che il preservativo si sia rotto?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

Tra noi e lei, l'unico che puo' rispondere e' lei o il suo compagno.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 240XXX

Iscritto dal 2012
Certo, ma vista la situazione, lei ritiene ci siano dei test da fare eccetto quello ad un mese? Se si quale?

In piú... lo sperma sarebbe dovuto essere secco a piú di un ora dal rapporto giusto? mentre il lubrificante avrebbe potuto semplicemente diventare un attimo apiccicoso?

Grazie infinite.
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Esatto, vede che se adagio adagio, ci pensa e ripensa, le viene la risposta corretta. Nessun test ho da consigliarle.

Ancora cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 240XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno dottore, sono tornato a riscriverle perché a due settimane dal rapporto mi é salita una lieve febbre, a 37 e 4 che é scesa subito il giorno dopo a 36 gradi. In particolare mi preoccupavano le "ghiandole?" in gola, che anche con temperatura corpoorea a 36 gradi erano gonfie. Quella destra in particolare. in piú per alcuni giorni ho avuto un lieve prurito all esterno dell' ano, non irresistibile, ma pur sempre un prurito, piú uno nella zona inguinale che comunque ho spesso da tempo e credo sia dovuto alla ricrescita.
Girando su siti informativi ho letto che puó uscire un liquido di vari colori maleodorante come quello di cui le avevo parlato in precedenza abbattendo la mia ormai convinzione che si trattasse di eccessivo lubrificante mescolato a feci.

In piú ho sentito parlare di rasch cutaneo e non riuscendo a capire di che si tratti le chiedo se é possibile che ció che mi si é manifestato sull orecchio sia un rasch. Ovvero, ho le orecchie abbastanza rosse di mio, ma oggi ho notato una linea bianca che segue parte della forma dell orecchio.

D' altra parte, se il mio ano avesso accolto un eiaculazione me ne sarei dovuto accorgere, oppure no?

In possesso di questi altri dati, ha qualche esame da consigliare?

Grazie per la pazienza e per il suo aiuto. Cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

Negli esseri umani la temperatura corporea centrale normale è comunemente considerata di 37 °C, tuttavia questo è un valore approssimato che da studi recenti è invece indicata una temperatura di 36,8 °C, con una certa variabilità individuale (di circa ±0,4 °C).Quindi nel suo caso con una temperatura di 36°, con la striatura dell'orecchio, con le ghiandole ingrossate e con il prurito anale l'unica possibilità di aiuto la può ottenere andando a parlarne al suo medico di base che visitandola le darà il miglior consiglio

Cordialità