Utente 188XXX
Salve,

a seguito di un dimagrimento improvviso accompagnato da progressiva astenia, debolezza che si manifestava soprattutto piegandosi o camminando per lievi pendii o portando pesi, il mio medico mi ha sottoposto ad un esame generico del sangue.
E' risultato emocromo, sideremia, transferrina nella norma. Ferritina al di sotto della norma.
L'ecoaddome completo non ha rilevato: poliposi della colecisti e lieve epatomegalia.
Al che il mio medico ha concluso che non ho niente, dandomi Ursobil per la poliposi della colecisti.
L'esame del sangue occulto nelle feci (su un campione) è risultato negativo.

Purtroppo il dimagrimento continua e la debolezza è divenuta costante, tanto da impedirmi di svolgere le usuali faccende.

Avendo familarità sia di tumore al colon (mio padre) e di tumore allo stomaco (mia cugina materna), sono comunque preoccupata che la ferritina bassa possa nascondere una modesta perdita di sangue.

Inoltre le mie abitudini intestinali sono cambiate, la stitichezza è aumentata ed evacuo feci di tipo caprino. Ancora, sento il bisogno di mangiare leggero. Dopo pranzo compare sempre una febbricola.

La ferritina bassa può essere indicatore di una modesta perdita di sangue, anche se gli altri valori sono nella norma?
Ad ogni modo non posso convivere supinamente con questo dimagrimento e debolezza, quali altri passi dovrei compiere?


Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
l'esame per valutare un sanguinamento è la
Ricerca del Sangue Occulto Fecale in 3 determinazioni (non una), magari accompagnato, nel sospetto di neoplasia, dal dosaggio dei markers neoplastici.

La Ferritina è espressione di scarsi depositi di ferro e l'Ecografia può essere non diagnostica per problematiche digestive.

Le consiglio di affidarsi ad un gastroenterologo esperto (magari endoscopista) per una attenta valutazione della problematica,
sul piano sia clinico che diagnostico.

Saluti