Utente 184XXX
Buongiorno,

a dicembre il mio dentista mi ha salvato il secondo pre molare dell'arcata superiore sinistra.Tutt'ora tale dente è in "osservazione" per la devitalizzazione, poichè mi sente tantissimo il caldo- freddo e ha sempre la gengiva intorno infiammata.
Qualche mese fa, mi è stato tolto il dente del giudizio sempre in alto a sinistra.
Dopo qualche tempo ho iniziato ad avere dei dolori notturni che mi svegliano, concentrati sull'arcata posteriore sinistra, sempre alla stessa ora circa, ma ponevo per un po' la mattonella di ghiaccio e passavano.
Il mio dentista ha pensato potessero essere le carie che avevo ancora da otturare, per cui mi ha curato molare superiore e un'altra grande carie che prendeva i due molari e una parte del premolare inferiore con un'anestesia dolorossisima. Da qui i dolori notturni si sono estesi anche alla parte dell'arcata inferiore.
Il mio dentista, dicendo che era dovuto al digrignamento notturno mi ha fatto mettere il byte che però non ha dato grandi benefici.
Da un po' più di una settimana però i dolori si sono esteri anche all'orecchio e al mento, talvolta alla testa e compaiono anche di giorno.
Sono andata dal medico curante e mi ha detto che può essere una nevralgia del trigemino e sono molto spaventata, perchè ho trovato che può essere causata da malattie davvero gravi.
Però quando mi iniziano questi "attacchi" che non durano pochi secondi come nella vera e propria nevralgia, ma di più e spesse se non prendo un aulin non cessano da soli mi sembra che partano proprio da quel maledetto premolare superiore.
Dite che può essere lui la causa di tutto?
Dimenticavo di dire che dopo l'ultima otturazione ho sviluppato in bocca alcune afte che però ora sembrano passare.

Ringraziando vivamente,porgo

distinti saluti,

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Visto che ha diversi denti curati alcuni dei quali forse, vista la profondità delle carie, potrebbero essere da devitalizzare, prima di pensare ad una nevralgia trigeminale io escluderei tutte le possibili cause odontostomatologiche. Il dolore di origine endodontica (da compromissione infiammatoria della polpa dentale) ha proprio le caratteristiche di un dolore di tipo nevralgico, mal localizzato, di solito si accentua quando si è in posizione distesa in quanto aumenta l'afflusso di sangue alla testa e proprio per questo è un dolore che diviene più intenso di notte quando si dorme. Altra caratteristica del dolore pulpitico è che aumenta con l'assunzione di cibi o bevande molto fredde o molto calde.
Provi a leggere questo articolo dove troverà altre informazioni:
http://www.medicitalia.it/minforma/odontoiatria-e-odontostomatologia/1191-dolore-facciale-dentale-tipo-endodontico.html.

Si faccia curare bene tutti i denti, se serve anche quelli già curati e "sotto osservazione", se il problema dovesse persistere poi si ricercheranno altre cause.

Cordialità