Utente 249XXX
Buonasera,

Cerco un consulto o semplicemente un consiglio riguardo la mia situazione:
Circa un mese fa ho subito un trauma al dito mignolo della mano destra, all'inizio credevo fosse solo gonfio, ma dopo un mese parlando con un'amica medico mi ha consigliato di fare un rx, ed infatti da quest'ultima risulta "esito di frattura con distacco di frammento osseo posto sul versante dorsale a livello della base della falange del V dito della mano dx", visto e considerato che sono cosciente del fatto di aver fatto un grosso errore ad aspettare tutto questo tempo sono qui a chiedervi un piccolo consiglio: I medici dell'ospedale civile di Pescara mi hanno consigliato il ricovero per un'operazione al dito che consiste nell'inserimento di fili metallici all'interno dello stesso, il mio ortopedico di fiducia invece consiglia di lasciar perdere e tenermelo così visto che si tratta di un V dito.
Il dito è visibilmente deformato all'estremita con un rigonfiamento sul dorso della falange ma comunque si muove bene e si chiude quasi completamente, i medici dell'ospedale hanno detto che se eseguo l'operazione miglioro il lato estetico della situazione ma la mobilità del dito resterà limitata.
Siamo sicuri che non ho alcuna possibilità di risolvere la situazione completamente?
Se effettuo l'operazione magari il dito poi sarà meno movibile di quanto lo è ora?
Il prezzo del mio errore è davvero così alto?
Grazie in anticipo per la gentile Risposta.

P.s. Se desiderate ho un file scannerizzato dell'RX

Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
16% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
A un mese di distanza, a meno che la frattura non sia consolidata, si può ottenere poco. Se "si muove bene e si chiude quasi completamente" immagino che l'estensione sia conservata, ed è presumibile che nel tempo la flessione migliorerà.
Per esprimere un parere bisogna sapere le dimensioni del frammento e la sua posizione rispetto all'osso da cui si è staccato. Le linee guida del sito non consentono giustamente di prendere visione di immagini di qualsiasi tipo.
Prima di procedere a un intervento in cui Le viene prospettata la possibilità che il movimento peggiori penso che sia opportuno valutare bene tutti i fattori pro e contro.
Nel dubbio è necessario che si rivolga a un ortopedico esperto in Chirurgia della Mano. Può trovare qui http://www.sicm.it/soci_ita.html gli Specialisti della Sua regione, anche se limitatamente a quelli iscritti alla Società, con indicate anche le strutture pubbliche presso le quali lavorano. In questo modo avrà più elementi per scegliere la cosa giusta.
Cordiali saluti

[#2] dopo  
Utente 249XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille per la risposta esaustiva,
Ho seguito il Suo consiglio ed ho prenotato una visita specialistica presso un medico indicato nel sito web da Lei fornitomi, il frammento osseo distaccato a detta dei medici dell'ospedale è minuscolo ma rimane l'evidente lussazione dell'osso... Vedremo cos'avrà da dire lo specialista, colgo l'occasione per ringraziarLa di nuovo e Le auguro un buon fine settimana.

Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Utente 249XXX

Iscritto dal 2012
Spett.le dott. Donati.

Come scritto sopra più di 4 mesi fa, mi sono rivolto ad uno specialista contattato dal portale da lei indicatomi, il quale mi ha operato a fine mese di maggio, bene da allora ho passato un vero calvario... Mi è stato applicato durante l'operazione un filo di kischner con stecca portato per 40 giorni, poi un tutore di stax e dopo ancora un tutore di kapener, cmq non solo l'articolazione in questione è peggiorata vistosamente sia esteticamente che funzionalmente dopo l'intervento ma anche l'articolazione superiore si è praticamente bloccata, sto spendendo migliaia di euro per riabilitazioni, creme, tutori, ecografie, radiografie ecc... ,

morale della favola era molto meglio non operarmi, ora ho davvero una menomazione, prima solo un piccolo difetto. Colga lei le conclusioni.

Saluti.
[#4] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
16% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Sinceramente non so che conclusioni dovrei trarre, e non capisco il tono risentito, che forse, voglio sperare, non è nei nostri riguardi.
L'intervento Le era stato proposto fin dall'inizio e i chirurghi avevano prospettato solo un miglioramento estetico. Io Le ho solo suggerito di sentire un altro parere e Le ho indicato il sito della SICM perché potesse individuare uno specialista in chirurgia della mano. Mi ero anche raccomandato "Prima di procedere a un intervento in cui Le viene prospettata la possibilità che il movimento peggiori penso che sia opportuno valutare bene tutti i fattori pro e contro."
Credo che di più, a distanza e senza possibilità di conoscere le condizioni del dito, non si potesse fare. Ovviamente mi dispiace che l'intervento non abbia sortito l'effetto sperato e Le suggerisco di continuare a farsi controllare presso il chirurgo che L'ha operata per cercare di migliorare ancora se possibile.

Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 249XXX

Iscritto dal 2012
Ovviamente non sono risentito nei Vostri confronti, la mia è solo frustrazione e volevo farla partecipe a Lei ed a tutti gli altri utenti del fatto che non è tutto oro quello che luccica, ora le elenco cosa mi è stato prospettato dallo "specialista" in questione:

- semplice operazione in day hospital con anestesia tronculare della sola regione della mano.

- evidente miglioramento estetico del dito e NESSUN peggioramento della funzionalità

- nessuna fisioterapia in centri specializzati ma semplici esercizi da fare a casa dopo l'operazione

- 40 giorni tra filo di kirschner, stecche varie e 30 gg di tutore di stax

invece questa è la realtà dei fatti:

- l'operazione è stata fatta con anestesia dell'intero braccio a partire dalla spalla

- il dito è vistosamente rovinato sia per quanto riguarda la cute, è storto, gonfio, tumefatto ed è ancora presente la malformazione del classico "dito a martello", mentre come già detto la funzionalità è pari a 0, il dito rimane completamente esteso senza possibilità di alcuna flessione (un bel problema per chi come me lavora con giraviti, pinze e utensili vari)

- appena dopo l'operazione mi sono state prescritte 20 sedute di fisioterapia in un centro specializzato anzichè i "semplici esercizi da fare da solo a casa" tutto ovviamente a mie spese visto che il tipo di fisioterapia in questione non è coperto dal ssn. Per essere esaustivi fino in fondo queste 20 sedute non sono servite a nulla.

- anzichè i 40 giorni di filo di kirschner e i 30 giorni di tutore di stax sono arrivato ad oggi a 112 giorni sommandoci anche il tutore di kapener prescrittomi dopo il fallimento della fisioterapia.

- sono tornato diverse volte dallo "specialista" per cercare di risolvere insieme la situazione, ma qualsiasi cosa mi è stata prescritta non ha sortito nessun effetto se non quello di farmi sborsare altri soldi.

Ora comprensibilmente non ho più fiducia, porterò tutto da un altro specialista e incrocierò le dita affinchè si possa migliorare un po' la situazione.

In quanto a Lei mi scuso se sono apparso astioso nei Suoi confronti, Lei offre un servizio gratuito molto importante per tutti gli utenti e colgo nuovamente l'occasione per ringraziarla del tempo e delle parole concessemi.

Buona Serata.
[#6] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
16% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Mi rendo conto che l'iter che ha affrontato la può giustamente avere scoraggiato, per cui il Suo risentimento è più che comprensibile. Avevo pensato che esso non fosse rivolto a noi ma ci tenevo a capire bene anche questo aspetto.
Le auguro di poter risolvere presto la situazione. Ci tenga aggiornati, se lo desidera.
Cordiali saluti