Utente 241XXX
Salve, volevo un consulto su un dolore al petto. Sono tipo fitte che sento in alcuni momenti e li tengo da parecchio tempo, addirittura 2-3 mesi. Ho fatto già degli accertamenti tipo 2 mesi fa per escludere problemi cardiaci. I risultati di ecocardiogramma e elettrocardiogramma sono entrambi negativi, così come una radiografia al torace. Però questi dolori continuano ad esserci, soprattutto proprio dove sta il cuore, e questa cosa mi preoccupa. Premetto che spesso ho anche il bruciore dovuto penso ad un reflusso gastroesofageo, ma da un paio di giorni stando un pò più attendo all'alimentazione non lo sto avendo. Secondo lei a cosa possono essere dovuti questi dolori e perchè non passano? Devo preoccuparmi di qualcosa? Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
i dolori possono essere effettivamente legati ad una patologia da reflusso. In tali casi potrebbe esser necessaria, oltre che ad una adeguata alimentazione, anche una eventuale terapia farmacologica. Utile una valutazione del curante.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Grazie per la risposta. Il fatto è che ho consultato il medico curante e prescrivendomi un farmaco (il pantorc) mi ha portato effetti collaterali quindi ho smesso di prenderlo, ma il reflusso quindi non è passato. Ora ripeto, da un paio di giorni sembra sia di meno, ma di solito è più frequente e lo tengo più o meno da quando si sono presentati i dolori al petto anche con palpitazioni e tachicardia. Faccio attività sportiva 3 volte a settimana, cioè in piscina. Posso stare tranquillo? Mica devo fare altri esami come ecg da sforzo? scusi se disturbo ancora.