Utente 239XXX
Gentili medici
Da circa 6 settimane ho iniziato una cura con isotretinoina per la mia acne diffusa su tutto il corpo ma di debole intensità. Si tratta di acne vulgaris congiunta a una keratosis follicularis, definita dal mio medico molto particolare, in quanto ogni poro "fa una gobbetta" ed è un po' bianco. Il mio medico afferma che in 30anni di utilizzo dell isotretinoina la cura con quella che lui definisce "mini dose" (sottodosata rispetto a quel che viene usualmente indicato) è la via da seguire nel mio caso. Ho notato buoni miglioramenti ma non sono del tutto soddisfatto, tuttavia ho come il dubbio che il mio fegato non tolleri bene la sostanza: da un po' di giorni infatti avverto dei leggeri disturbi allo stomaco, incentrati sul lato destro. Inoltre ho come dei dolori sottocutanei sul costato, e sul lato destro del ventre, quasi sul lato del corpo, ho delle macchie rosse che per quanto ne so possono pure essere morsi di qualche insetto, ma dato che sono apparsi in concomitanza col dolore sottocutaneo non mi convincono piu di tanto.
Sono questi possibili sintomi negativi della cura con isotretinoina? Avevo chiesto esplicitamente al medico se non andavano fatti dei prelievi di sangue e lui sostiene che con un dosaggio minimo come quello che assumo io il primo esame vada fatto tra un anno. Alla mia domanda: "quanto alcool si puo assumere?" mi rispose la stessa cosa, che con un dosaggio del genere non c'è da preoccuparsi. Non ho bevuto particolarmente nelle ultime 2 settimane (stimo 3 litri di birra a settimana).
grazie mille per un eventuale risposta e buona domenica

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
io personalmente seguo un razionale diverso, e mantengo l'idea che il farmaco abbia bisogno di una dose soglia alla quale non si arriva facilmente se sottodosato, e che siano obbligatori esami ematici periodici e ravvicinati (lipidi ematici, valori epatici, etc) e la astensione totale dall'alcool.
Questo in accordo con la farmacocinetica e le azioni specifiche dei retinoidi di questa generazione (la isotretinoina fa parte della prima generazione, non aromatici) ma in linea generale di tutti i retinoidi(derivati della vitamina A), che possono avere effetti collaterali importanti, specialmente a livello epatico e non solo.
Credo che sia opportuno farsi rivalutare quanto prima.
Cordialità