Utente 252XXX
Gentili dottori,
3 giorni fa mi sono sottoposta ad un'asportazione chirurgica di due fibroadenomi in anestesia locale.
Mi è stato prescritto l'augmentin che ho iniziato ad assumere la sera stessa. La mattina successiva mi sono svegliata con un fortissimo senso di nausea, vomito, mal di testa, vista annebbiata, gonfiore/rossore alle mani e qualche decimo di febbre.
Il medico mi ha fatto sospendere l'antibiotico e prescritto bentelan in pastiglie. Da ieri tutti i sintomi della reazione allergica si sono notevolmente attenuati, fatta eccezione per il rossore che, dalle mani, si è esteso a tutto il corpo, e che ora si accompagna ad un prurito intensissimo e insopportabile. Le parti più critiche inoltre sono talmente accaldate che mi pare di andare a fuoco. L'unico sollievo è inumidirmi il corpo continuamente, ma si tratta di una mera manciata di secondi.

Come mai il bentelan non agisce? Devo provare con qualche antistaminico? A casa ho zirtec e tinset (quest'ultimo assunto anche tre giorni prima dell'operazione) o in alternativa qualche crema lenitiva? Ho provato anche con la pasta di fissan, ma niente. Sono quasi disperata.

Vi ringrazio per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
il quadro che descrive è compatibile con una reazione immunomediata all'antibiotico per cui, verosimilmente, ha fatto bene a sospenderlo.
I motivi per i quali il betametasone sembra non funzionare possono essere diversi.
Nel giro di alcuni giorni, comunque, dovrebbe migliorare. Se così non fosse (o se addirittura dovesse notare un aggravamento della situazione) dovrà necessariamente ricontattare il Suo medico curante.
Saluti,