Utente 114XXX
Mi rivolgo allo specialista in cardiologia per mia moglie che è in cura per ipertensione ed, ovviamente, le hanno prescritto un diuretico Lasix che prende a colazione unitamente al Sequacor. Purtroppo si sente troppo abbattuta, anche se lo prende a giorni alterni, nonostante abbiamo diminuito il Sequacor da 2,50 a 1,25.Ha migliorato la situazione delle gambe che prima aveva gonfie e pesanti
però questo abbattimento le rovina la vita tigliendole la forza sia nei lavori di casa sia per andare a fare una passeggiata, di cui penso ne avrebbe bisogno,
con la conseguenza che le aumenta lo stato di depressione che aveva già per altri fattori.
Il mio quesito quindi è questo:
-se il diuretico serve solo per aumentare la diuresi agevolando la circolazione
potrebbe sostituire questo medicinale con una acqua altamente diuretica(tipo
la Rocchetta) o l'assunzione di un medicinale diuretico ha anche altre finalità?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
la terapia con b-bloccanti e diuretici può provocare come effetto collaterale ed indesiderato tanto la stanchezza che un senso di prostazione generale. Del fatto va avvertito il collega che l'ha in cura per una eventuale modifica terapeutica. A distanza è deontologicamente vietato indicarle cure e/o terapie alternative, che fortunatamente potrebbero esserle indicate dal collega se lo ritenesse opportuno.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 114XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la risposta,è ovvio che dobbiamo rivolgerci al nostro dottore per un cambio di terapia,ma il mio quesito verteva a capire la reale necessità di assumere un medicinale diuretico dato che sono in commercio tante acque mineriali più o meno diuretiche.
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Il diuretico ha lo scopo di eliminare acqua, per cui non v'è senso sostituire un diuretico dando acqua. Semmai è verosimile che il diuretico può esser sospeso o in alternativa esser sostituito se non ve ne fosse una reale necessità. Il tutto ovviamente dipende dalle condizioni effettive della paziente e dalla logica seguita dal collega nell'impostazione terapeutica praticata.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 114XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio di avermi finalmente chiarito il senso dell'assunzione di un diuretico, mi rimane soltanto il dubbio a questo punto se prendendo il diuretico si può bere acqua(ed in quale quantità) e se è tassativo assumerlo ogni giorno, magari diminuendo la dose o cambiando tipo di diuretico(sempre su indicazione del dottore).
Attualmente mia moglie prende il diuretico a giorni alterni, con il consenso del dottore; il
giorno che non lo prende le diminuisce il senso di prostazione però le ritornano le gambe gonfie e pesanti.Al più presto noi ritorneremo dal nostro dottore per chiarire questo fatto con la speranza che sappia modificare la terapia e farle ritrovare il gusto della vita.
Nel frattempo la ringrazio dei suoi chiarimenti che ci permettono di avere con il nostro dottore un dialogo più cosciente.
Grazie