Utente 196XXX
Buongiorno dottori.
Sono un ragazzo di 39 anni e da circa 4 faccio una cura per forti attacchi di panico e ansia assumendo la sera una compressa da 10 mg di cipralex e la mattina circa 12 goccie di en.
Sto meglio ma il mio problema e questo: ogni volta che la sera tipo ieri bevo un po di piu (circa tre bucchieri di vino bianco e alla fine due limoncelli poi mi sveglio il mattino presto con forti attacchi di panico cuore che batte scombussolatamente tremori ecc.. So che queste medicine non vanno msi associate ad alcol ma a volte con amici non riesco a trattenermi pero poi ne pago le conseguenze.
Ma la mia domanda e questa: vi chiedo. .a livello cardiaco posso danneggiare il cuore? Rischio infarti ecc??
In questo momento sto male per questo cerco conforto in voi ho il cuore che galoppa e lo stomaco sottosopra.sperando in una vostra risposta porgo distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi lei già sa tutto.... non deve bere alcolici e superalcolici, soprattutto quando assume i farmaci come il cipralex e comunque l'alcool a lungo andare è sicuramente in grado di dannaggiare il cuore e non solo... Deve smettere di bere.
Cordialità
[#2] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
A livello cardiaco non ci sono particolari rischi, ma le consiglio di non eccedere con l"alcool soprattutto quando si assumono psicofarmaci. Cari saluti, Ugo
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
La cardiopatia alcolica è un rischio nel lungo termine (soprattutto di tipo dilatativo), checchè ne pensi il collega che le ha risposto dopo di me... non se ne dimentichi
Saluti
[#4] dopo  
Utente 196XXX

Iscritto dal 2011
Capisco..questo fenomeno pero mi capita solo e non sempre il fine settimana quando si sa. .con gli amici ci si invita a cena o ristorante quindi anche il cibo assunto e di maggiore quantita..
Quindi tolto il fatto che eliminero l alcol. Ora rischio qualcosa? Secondo voi dovrei sottopormi a visite cardiologiche?
[#5] dopo  
Utente 196XXX

Iscritto dal 2011
Capisco..questo fenomeno pero mi capita solo e non sempre il fine settimana quando si sa. .con gli amici ci si invita a cena o ristorante quindi anche il cibo assunto e di maggiore quantita..
Quindi tolto il fatto che eliminero l alcol. Ora rischio qualcosa? Secondo voi dovrei sottopormi a visite cardiologiche?
[#6] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi lei riporta di soffrire di attacchi di panico e già questo giustifica i suoi sintomi (anche le palpitazioni). Quindi non le consiglio ulteriori esami cardiologici. Quando assume alcool in accesso tenga presente che, al di là dei danni che possono aversi nel lungo termine, si hanno manifestazioni cardiache anche in acuto. Dipende ovviamente dal quantitativo di alcool assunto. Una delle manifestazioni più frequenti di assunzioni elevate, anche se non esagerate di alcool è la cosiddettà "Holiday Heart Syndrome" che altro non è se non la comparsa di un'aritmia che viene chiamata Fibrillazione atriale in conseguenza della sua assunzione, magari nei fine settimana, per abuso con gli amici anche di libagioni; ma ancora possono aversi sole extrasistoli (singoli battiti irregolari) o accelerazioni del battito definite tachicardie sinusali. Nel caso invece che la quantità di alcol superi livelli critici nel sangue, si può avere anche la comparsa di aritmie pericolose come le Tachicardie ventricolari.
Buoni motivi per smettere o no ?
[#7] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Se bastasse un lemoncello a favorire lo sviluppo della cardiomiopatia dilatativa su base alcoolica vivremmo in un mondo di cardiopatici...
[#8] dopo  
Utente 196XXX

Iscritto dal 2011
Vi vedo abbastastanza in disaccordo..diciamo che cmq sia bere troppo e magari tutto concentrato in una o due serate non fa bene di sicuro.magari io che gia soffro di ansia e assumo farmkaci a maggior ragione dovrei fare una vita piu sana e come dice il dott miraglia un limoncello preso in casi rari non credo faccia la sua parte.. Sono buone conclusioni entrambe le vostre una piu tecnica l altra un po meno pero esprimono la vs professionalita.
Siete stati entrambi esaudienti vi ringrazio di CUORE.
[#9] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Come si fa ad avere un'idea della quantità di alcool presente in una bevanda? Non è difficile. Se beviamo un litro di vino a 12° di gradazione si può calcolare il contenuto di alcool, in grammi, di quella bottiglia che sarà: 12 x 0.79 x 1000 cc = 9480 cioè 94.8 grammi di alcool, chiaramente se la bevessimo tutta. Se beviamo una lattina di birra di 5° da 330 cc saranno 5 x 0.79 x 330 = 1303 quindi 13 grammi di alcool.
Considerando che ad esempio per la guida di automobili si ha:

Guida con tasso alcolemico compreso tra 0.5 e 0.8 g/l
- ammenda da 500 a 2000 euro,
- sospensione patente da 3 a 6 mesi.

Guida con tasso alcolemico tra 0.8 e 1.5 g/l
- ammenda da 800 a 3200 euro,
- arresto fino a 6 mesi,
- sospensione patente da 6 mesi ad 1 anno.

Guida con tasso alcolemico superiore a 1.5 g/l
- ammenda da 1500 a 6000 euro,
- arresto da 3 mesi ad un anno,
- sospensione patente da 1 a 2 anni,
- sequestro preventivo del veicolo,
- confisca del veicolo (salvo che appartenga a persona estranea al reato).

...se ne possono trarre le dovute conclusioni ....

Cordialità
[#10] dopo  
Utente 196XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per la lezione di scuola guida ma a me interessava un consulto a livello fisico cioe sapere solo se rischio un infarto o gravi patologie cardiache nel momento in cuoi sono sofferente..fermo sempre restando che ora mi calmero con le serate alcoliche..