Utente 255XXX
Gentilissimi dottori, come riportato sul titolo, mi trovo ad avere problemi di erezioni a 18 anni. Ho erezioni mattutine in media 2 giorni su 3, ma durante la giornata non ho nessuna erezione involontaria, ne quando sono solo, ne con la mia ragazza... Con una continua stimolazione manuale o con rapporti orali, riesco ad arrivare all' orgasmo e a mantenere l' erezione senza problemi, ma appena arriva il momento della penetrazione non ho il tempo di scendere giù che perdo l' erezione..e non che si tratti di ansia da prestazione, perchè anche da solo, molto spesso basta che lascio il pene e torna semi-flaccido in qualche secondo.. Lo stimolo sessuale e il desiderio c'è sicuramente, ho la sensazione di dover avere un' erezione completa, ma il mio pene si gonfia soltanto e non va su. E' scontato dire che questa situazione stia influendo negativamente anche sulla mia tranquillità sessuale, si potrebbe parlare quindi di circolo vizioso. Sono un ragazzo che pratica molto sport, forma perfetta, mai bevuto, mai fumato, c' è solo un punto che vorrei approfondire con voi: sono un tipo solitamente ansioso, abbastanza impegnato e pensono per la mia età, ma se già a 18 anni qualche stress provocato da scuola o altre piccole attività possa stressarmi a tal punto da non avere erezioni, beh, c'è da preoccuparsi! Se il problema fosse relativo all' uso del computer?Passo in media dalle 6 alle 10 ore al giorno davanti al pc, spesso giocando.. il mio medico di famiglia sostiene che ciò possa provocare una serie di micro-stress nel mio cervello, con risultati evidenti sulla mia attività sessuale e lucidità e attività in generale... in effetti credo di essere "dipendente" da questo tipo di tecnologia, il tempo vola giocando qui davanti, e quando chiudo e magari vado a dormire non riesco a prendere sonno e penso solo a questo... quando sono a casa sto sempre al pc... senza contare che dopo averlo fatto per un periodo ababstanza prolungato, non riesco a fare nulla: sono una larva nello sport e non ho un minimo di concentrazione per lo studio.. voi cosa ne pensate? Smettere di stare al pc potrebbe essere la chiave? Grazie infinite in anticipo.

P.S. Non riesco a ricordare come fosse la situazione 1 anno fa, non perchè abbia problemi di memoria, ma questi problemi non si erano mai presentati ovviamente prima che avessi una ragazza.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore, una giornata di ore ne 24, passare da 1/4 a quasi la metà della propria vita davanti ad un pc è un po tantino, e spesso una persona ne esce inebetitita (probabile la causa indicata dalk medico) ma spesso gli ansiosi hanno biosogno di un mondo proprio dove rifugiarsi. Detto questo intanto farei una dioagnosi, e se il problema è psicogeno cosi come sembra (posdsibili alterazioni oprmonalio o prostaiche, rarissime le cause circolatorie od ormonale), e la qual cosa necessita di conferma dal vivo conmj collega sveglio, sentirei uno psicocologo. .