Utente 257XXX
Buongiorno,
ho 43 anni e da circa 3 mesi ho difficoltà ad eiaculare (eiaculazione ritardata) oltre ad avere un getto dell urina (da circa 1 mese) inferiore al periodo precedente. Sento come un occlusione che non mi permette di urinare in maniera "normale" e che forse non mi permette di eiaculare come prima (comunque ho una sensazione come se il mio organo fosse anestetizzato).
Sono stato da un urologo circa 2 mesi fà che mi ha detto che é tutto un fatto di testa che niente ha a che vedere con un problema fisico ma ora che sento questa difficoltà anche ad urinare volevo capire se si possa trattare di un problema fisico o se sono io che mi faccio troppi problemi.
Ringrazio per le eventuali risposte che ricevero

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore ,

ma è stata fatta un ecografia completa delle vie uro-seminali?

E' stata eseguita una uroflussimetria registrata per vedere come veramente urina?

Il mio consiglio è ora di sentire o risentire in diretta il suo uro-andrologo e con lui ridiscutere per bene tutto il suo particolare e complesso problema clinico.

Fatto il tutto poi ci riaggiorni, se lo desidera.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 257XXX

Iscritto dal 2012
Grazie per l immediata risposta penso che andrò a vedere un altro andrologo anzi se avesse un consiglio da darmi su Genova sicuramente lo seguirò.
Grazie ancora e saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

per queste domande particolari e non di interesse generale un'altra sezione del sito la può aiutare poi, in questi casi, la cosa migliore da fare è sentire in prima battuta sempre il suo medico di fiducia che meglio di noi conosce la realtà sanitaria specifica della sua città.

Ancora un cordiale saluto.