Utente 258XXX
Salve, sono un ragazzo alle sue prime esperienze sessuali. Ho riscontrato problemi erettivi al momento della prima volta, subito dopo aver messo il preservativo. Da allora, altre volte ho avuto problemi, anche senza preservativo l'erezione spariva. Premetto che non ho mai avuto erezioni al 100% con la mia ragazza e molto spesso ciò capita anche durante la masturbazione. Inoltre faccio corretta attività fisica, non fumo e non bevo. Non capisco se siano problemi psicogeni (ansia da prestazione) organici o da preservativo. Da allora si è creato un circolo vizioso, che mi porta a pensare che ci sia un problema psicologico, più che organico.
Essendo però poco consono all'intervento psicoterapeutico (a causa degli elevati costi e del tempo che occorre) ho provato degli integratori, Damiana e Maca, che hanno datto ottimi effetti in fase di masturbazione (con raggiungimento della massima erezione). Ora, sapendo già che la maggior parte delle vostre risposte sarà quella di andare da un andrologo e, in caso di esiti negativi, da uno psico-sessuologo, vorrei sapere se consigliate l'utilizzo di questi integratori, pur sapendo che i loro benefici non sono scientificamente provati.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.le utente

poichè ci scrive "...Premetto che non ho mai avuto erezioni al 100% con la mia ragazza e molto spesso ciò capita anche durante la masturbazione..." è abbastanza logico valutare da cosa possa dipendere tale situazione, infatti esistono esami per identificare se sono presenti cause organiche. Eventualmente ne può parlare con il suo medico per identificare la figura specialistica di riferimento.

Per i suoi integratori, la risposta se la è già data da solo "...raggiungimento della massima erezione", quindi continui pure nelle sue assunzioni.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille per la risposta.
Quindi è possibile che ci sia un effetto reale, piuttosto che un banale effetto placebo?
Ed essendo che la Damiana, in teoria, agirebbe sul sistema nervoso e sul rilascio dei neurotrasmettitori, è possibile che sia un problema neurologico invece che vascolare?
E, supponendo che il problema sia proprio quello, come si dovrebbe intervenire?
Mi scuso in anticipo per il gran numero di domande e ringrazio chiunque risponderà.
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

a 20 anni senza alcuna sintomatologia clinica che possa far pensare ad un disturbo neurologico il solo pensarlo è fuori luogo.

Tra l'effetto reale o effetto placebo non esistono dati in merito.

Cordialità