Utente 253XXX
Salve sono una ragazza di 23 anni. Da circa una settimana soffro di apatia un po' strana . Mi alzo al mattino con dei giramenti di testa e lieve nausa. Poi durate il giorno sento una certa sonnolenza e senso di sbandamento lieve.. Mi sto preoccupando seriamente. Avevo fatto esami del sangue in marzo ed erano ok devo rifarli? Anke adesso mi gira un po' la testa.. Xke nn riesco a capire e ho paura . Giovedì sera ho avuto un attacco forte di emicrania da vomitare due volte, era al  lato sinistro e dietro il collo .. Nn so se sia correlato  magari con attacchi di cervicale..Ho appena finito il ciclo ma è da pillola che assumo da 5 anni e non sono mai stata male così o comunque non ho mai avuto questa sensazione.la pressione l ho misurata mercoledì mattina in seguito a un forte giramento di testa era 70/120 mi disse ok ..nn saprei .ieri sono stata dalla guardia medica mi ha visitata auscultato il cuore e fatto chiudere gli occhi e camminare .. Mi ha fatto andare a casa con 10 gocce di valium da prendere dicendo che sono sana e a posto..La visita dall otorino ce l ho il 25 luglio. Ma dice ke nn ho problemi sicuramente e.. Non so che dire.poi capita che improvvisamente mi sento debole con battiti sui 65 che di norma ho 70/80. Nn saprei che dire..  La ringrazio x la risposta 
[#1] dopo  
Dr. Alex Aleksey Gukov
28% attività
0% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
anche se sono psichiatra, sono comunque un medico e mi permentto di rispondere, anche perché il consulto è rimasto in attesa più giorni.

In queste settimane di caldo intenso molte persone lamentano sintomi simili e spesso ciò è da correlare alla disidratazione, al consumo insufficiente d'acqua, all'esposizione al sole, all'afa.

Inoltre, nel Suo caso specifico, leggendo gli altri consulti, compreso uno nel quale Le ho già risposto, mi risulta che è stata diagnosticata una problematica psichica ed è stata prescritta anche la cura con un antidepressivo (non so se ha iniziato ad assumerlo). Bisogna seguire le indicazioni del Suo psichiata, avere lui come il punto di riferimento per i dubbi, piuttosto che cercare sempre, nel dubbio o nella paura, un altro parere. E' importante anche la psicoterapia, la quale, quanto intuisco, è per ora l'unica cura indicata che sta seguendo.