Utente 259XXX
Salve, vorrei fare una domanda riguardo alla relazione soffio al cuore-sport.
Fino a 5 anni fa praticavo calcio a 5. Durante la visita agonistica che dovevo effettuare per passare nella categoria superiore mi è stato riscontrato un soffio al cuore (ora non mi ricordo la zona precisa del cuore) e mi hanno detto che non potevo praticare sport a livello agonistico. Alcuni mesi fa facendo un controllo il dottore mi disse che il soffio era scomparso. Adesso vorrei iscrivermi in una società calcistica e quindi dovrei praticare sport a livello agonistico. Secondo voi potrei giocare a calcio (a livello agonistico) non avendo soffio al cuore ma che però ho avuto in passato?

ps: ho anche un pò d'asma ma mi hanno detto che questo è ininfluente.

Grazie in anticipo della vostra risposta, cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Lei deve innanzitutto eseguire un Ecocardiogramma con color-doppler che è l'unica indagine in grado di stabilire se lei ha o meno realmente un soffio cardiaco secondario a un problema valvolare. Non sò come sia possibile che le hanno negato l'idoneità senza questa importante verifica strumentale.
Cordialità