Utente 260XXX
Spermiogramma vol 7ml, ph 8.00,fluid.ne completa,visc.ta' normale, n azoospermia- spermiocultura negativa-fsh 15,6 lh 3,47 testost 4,42-ecodoppler scrotale:didimi di volume ai limiti inf 10 e 12 cc, varicocele sin 1-cariotipo nella norma, assenza microd cromosoma y, mutaz fibrosi cistica assenti.testicolo ds ipermobile. Terapia farmacologica: eutimil. Prima Indicazione: microtese + orchiofissazione.Seconda indicazione:interruzione eutimil,ripetizione spermiogramma e successiva biopsia x tentativo recupero spermatozoi.Cosa e più indicato fare? Biopsia o direttamente microtese?eutimil puo' incidere sulla possibilita' di ritrovamento, puo' avere senso sospenderlo prima dell'intervento?grazie!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

i dati che riporta indicano un percorso andrologico già impostato e giustamente finalizzato a recuperare spermatozoi.
L'ipotesi di MicroTese da eseguire certamente in centri di riferimento è correttamente percorribile. circa la fissazione , questa ulteriore aggiunga va bilanciata con le effettiva evidenza di risalita del testicolo, magari accompagnata da sintomi più o meno ricorrenti.

tattuvia, domanda lo spermiogramma conferma azoospermia, dopo citocentrifugato??
domanda retorica ma necessaria.

Le cellule rotonde cellule germinali immature sono state valutate nello spermiogramma.
Una valutazione prostatica mediante ecografia in mani andrologiche è stata effettuata.

cordialità
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dal collega Colpi, che mi ha preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo particolare problema riproduttivo, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/195-azoospermia-spermatozoi.html .

Un cordiale saluto.
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
caro lettore,

presumendo che la azoospermia sia stata riconfermata anche da altri spermiogrammi direi che il percorso suggerito sia assolutamente valido: tentattivo di recupero di spermatozoi testicolari con TESE O MICROTESE, personalmente non sono d'accordo cone lissazioni testicolari
cari saluti
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Senta ora il suo andrologo e poi, se lo ritiene utile, ci riaggiorni.

Cordiali saluti.
[#5] dopo  
Utente 260XXX

Iscritto dal 2012
Ringrazio per l'inaspettata celerità!
Rispondo al Prof. Colpi:
1)sono stati fatti n. 2 spermiogrammi, il 1° senza centrifugazione, il secondo a distanza di 1 mese con centrifugazione con consegna campione oltre il tempo richiesto ma con commento: assenza di spermatozoi anche dopo centrifugazione. Chiede delle cellule rotonde germinali immature... trovo solo cellule della spermatogenesi molto rare-zone di sperioagglutinazione assenti-corpuscoli prostatici presenti-leucociti 100.000-emazie rare-cellule epiteliali presenti. Aspetto acquoso e viscosità diminuita.
2)una valutazione prostatica non è stata fatta.
Secondo Lei c'è bisogno di ulteriori indagini prima di intervenire?
Eutimil, paroxetina, è opportuno sospenderlo?
E' necessaria subito una microtese o è giusto fare prima una biopsia?
La ringrazio di cuore.
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

l'FSH mosso sembra indicarci un'origine testicolare del suo problema ma da questa postazione poco di mirato e preciso le possiamo dire.

La sospensione della terapia indicata non va presa da noi e tanto meno da lei, senta sempre in diretta i suoi medici di riferimento.

Comunque in questi casi si va poi alla ricerca chirurgica degli eventuali spermatozoi presenti a livello testicolare e, se trovati, vanno naturalmente crioconservati, senza perdere tempo con biopsie poco utili da un punto di vista clinico.

Cordiali saluti.
[#7] dopo  
Utente 260XXX

Iscritto dal 2012
Grazie, per quanto riguarda eutimil la domanda e', puo' incidere la paroxetina sull'eventuale ritrovamento di spermatozoi? Il secondo andrologo ci ha consigliato la biopsia, parlava di tese, e' piu' opportuna una microtese o va bene la tese? Quali sono i migliori centri per effettuarla? E' piu' rischiosa tese o microtese? Ha senso tentare con l'intervento? Avendo ricevuto 2 indicazioni cosi' diverse, la prima microtese e la seconda tese, sono in difficolta' per prendere una decisione. Vi chiedo di rispondere perche' l' appuntamento per tese e' vicino e vorrei essere piu' che certo sia che la paroxetina non incida sia sulla scelta dell'intervento da fare e dove!Resto in attesa di cortese riscontro.
[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

per acquisire più informazioni su questi temi la invito a leggersi anche questo link, sempre presente sul nostro sito:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/617-ricerca-microscopio-spermatozoi-testicolo-fecondazione-assistita-tecnica.html

I centri, dove è possibile attuare tali procedure di recupero degli spermatozoi, sono da ricercare con il proprio medico di fiducia ed eventualmente con il proprio andrologo che meglio di noi conoscono le strutture sanitarie che hanno centri di procreazione medicalmente assistita che attuano appunto tali procedure.

Cordiali saluti.