Utente 222XXX
Salve a tutti. E' già da anni che convivo con le extrasistole. L'ultimo mio controllo risale a maggio dove mi vennero fatti l'elettrocardiogramma e un ecocuore. Il medico durante l'ecografia riscontrava parecchie extrasistole e mi ha suggerito di aumentare la dose del betabloccante cardicor da 1,25 a 2.5 mg. Ho precedentemente (a settembre dell'anno scorso) "indossato" l'holter. Anche lì mi venne detto di prendere il betabloccante. Il problema sta nel fatto che prendendolo ho problemi nella concentrazione e con la pressione credo, sentendomi sempre stanca e poco presente, se così si può dire. E' da mesi che non lo prendo. Inizialmente era tutto ok, nel senso che le extra ci sono state ma le controllo bene potendo gestire anche l'ansia (dicono che sia essa la causa del mio disturbo). Ultimamente però è cambiata la situazione. Forse sono stata più nervosa si,ma riesco a sentire le extra a coppie ed addirittura a triplette.Cioè mi rendo conto che invece di migliaia le extra sono diminuite, ma sono molto più soventi le coppie. Adesso vi chiedo se è necessario procedere con un ulteriore esame oppure non darvi importanza?! Inoltre ultimamente ho ri-scoperto una sorte di sedativo al naturale chiamato sedatium che mi venne suggerito dal primo cardiologo a cui mi riferii. Sento dei giovamenti dall'utilizzo di tale composto e leggendo qua e là ho scoperto che il biancospino, uno degli elementi del farmaco assieme a camomilla. valeriana ecc, ha dei notevoli benefici. Mi chiedevo se fosse possibile nel mio caso prendere direttamente del biancospino e in caso di esito posito quali prodotti acquistare. Ci terrei a precisare che ho anche problemi di gastrite e che fumo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Le conviene ripetere l'Holter sotto l'attuale terapia.
Il Congescor che lei impiega e' un beta bloccante, il quale pero' influenza anche non poco la pressione arteriosa. Ci sono altri beta bloccanti che invece hanno piu' effetto sul ritmo e meno sulla pressione arteriosa (sotalolo, propanololo) : ne parli con il suo cardiologo curante.
E' chiaro che se poi, cosi' giovane, lei e' fumatrice, questo aumenta notevolmente il suo rischio cardiovascolare.
Smetta subito, dia retta. Ridurra cospicuamente il rischio di infarto, ictsu e cancro, il che non mi pare poco.
Arrivederci
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
Ho già ridotto le sigarette giornaliere ma la situazione non migliora più di tanto. E poi preciso che il betabloccante che assumo è il cardicor, non so se cambi qualcosa o meno ma lo specifico. Oggi sto avendo un forte mal di stomaco, e non sto qui a dire quante extrasistole. Mi chiedo se possa esistere una cura a questo e se dovrò conviverci tutta la vita. Sono esausta. E' facile dire smetti di fumare ma questo è davvero invalidante per una ragazza di 21 anni e l'unico mio "sfogo" lo trovo fumando. Non posso neppure mangiare causa stomaco. Grazie cmq per la sua risposta.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Certo sentire dire ad una ragazza di 21 anni che l unico sfogo è fumare è davvero deprimente.
A 21 anni avevo altri interessi che il fumare, ma si tratta di molti anni fa e non mi sentivo per niente invalido.., anzi.
Ma faccia pure è maggiorenne, e la vita è sua.
Con questo la saluto
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#4] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
Mi permetta di replicare e di criticarla allo stesso tempo. Le ho scritto tanto di papiro e la cosa su cui ha focalizzato la sua attenzione è stata la sigaretta. Mi perdoni ma la sua "professionalità" non mi garbà più di tanto. Forse lei a 21 non si sentiva invalido perchè non aveva migliaia di extrasistole al giorno. E poi il mio successo nella vita non vado a raccontarlo a lei. Volevo un semplice consulto e magari un appoggio morale. Complimenti a lei..
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Sto cercando di fare il suo interesse. Se lei avesse davvero paura delle sue extrasistoli non fumerebbe, dal momento che come saprà la nicotina facilita enormemente le aritmie sopraventricolari e ventricolari, oltre a facilitare l infarto, l ictus ed il cancro.
Le ho fornito un consulto invece molto preciso, perfino sul tipo di beta bloccante, ma se lei intende per appoggio morale condividere che una giovane donna di 21 anni fumi nonostante le extrasistoli che la preoccupano , capisce bene che questa non è medicina.
Se poi pensa che il rimedio per il suo problema siano il biancospino o la valeriana, allora le continui pure.
Arrivederci
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#6] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
Salve dottore. Mi perdoni per la precedente risposta ma sono veramente abbattuta. Ho eseguito la visita dal cardiologo, ho espresso di avere extrasistole anche a salve. non ha voluto eseguire l'elettrocardiogramma poichè ne avevo portato uno relativamente recente ed ha proceduto con l'ecocuore. Mi diceva che il mio cuore è piccolo e forte (lol) e che le mie extrasistole, nonostante siano ventricolari, sono benigne e non c'è nulla di preoccupante. E' stato molto comprensivo, mi ha pure detto che a causare le extra, oltre che i problemi di stomaco, è anche un piccolo rigurgito della mitrale. Adesso mi sono promessa di non pensarci più ma non è così facile come si creda. mi ha pure prescritto un altro beta bloccante da prendere al momento del bisogno e in caso di periodi prolungati ogni mattina. L'unica mia incertezza sta nel fatto che non mi è stato suggerito un holter cardiaco o alcuna prova da sforzo. Cioè credevo che le extra a salve fossero pericolose. Eliminando qualsiasi problema anatomico si può scongiurare problemi più gravi? E' poi possibile che a distanza di un anno le extra si evolvano passando da casi isolati a triplette e serie più lunghe? La mia paura è che la situazione degeneri ulteriolmente. Grazie
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Le suggerisco di ripetere l Holter affinché si tranquillizzi.
Arrivederci
Cecchini
[#8] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
Tranquillizzi come? Si spieghi. Il dottore mi diceva che potevo stare tranquilla ma avrei potuto conviverci a vita con le extrasistole.
[#9] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se lei riferisce di avere extasistoli a salve, questo deve essere verificato. Per falò occorre un Holter. Se questo non dimostrerà , come penso, salve di extasistoli, lei sara più serena
Con questo la saluto
Cecchini
[#10] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
Caro dottore, le ri-scrivo poichè ho letto qua e là che in caso di rigurgito della valvola mitralica sono necessarie delle prevenzioni in caso di visite ginecologiche o odontoiatricre. Mi perdoni l'ignoranza ma il Cardiologo a cui mi sono affidata non mi ha detto nulla a riguardo. Inoltre vorrei chiederle, e prometto che finirò di essere paranoica, se veramente in un cuore sano, valutato in seguito all'ecografia, è da escludere qualsiasi peggioramento come la fibrillazione ventricolare o cose del genere. Cioè il mio medico non ha proceduto a test quali la prova da sforzo o l'holter (il quale avevo indossato un anno prima). Grazie ancora per il supporto.
[#11] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Dipende molto dal tipo e dall'entita del rigurgito mitralico. Se si tratta di un vero e proprio prolasso la rofilassi anti-endocardite andrebbe suggerita; se invece la valvola non presenta anomaie morfologiche particolari, rilevabili con la ecografia, tale profilasi non e' indicata.
Per cio' che concerne la fibrillazione ventricolare tutti noi moriremo attraverso questa aritmia (e' la causa finae del 90% dei decessi). Ma non capisco bene perche lei dovrebbe avere una fibrillazione ventricolare. E perche' non, che ne so, un tumore del pancreas o ovarico...perche' queste assurde preoccupazioni?
arrivederci
cecchini
[#12] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
Haha! Ha ragione dottore!! Ma nella mia ignoranza credevo vi fosse concomitanza tra extrasistole e questo tipo di fibrillazione e pensavo che le extra potessero scatanarla. Inoltre il medico sottolineava che vi fosse un lieve rigurgito ma niente di preoccupante. Grazie ancora dottore.