Utente 629XXX
Mia Madre a.75 e creatinina 1.7 da quasi un anno e solamente di sera, ha un prurito generalizzato anche alla mucosa del naso che, riferisce lei, pare gonfiarsi, ho interpellato una nefrologa, senza esito, poichè pare che i valori dell'urea e della creatinina siano non così elevati da provocare un simile fastidio, il fosforo è nella norma, così come gli esami epatici, la bilirubinemia pure, la glicemia è invece border-line, ha i valori del colesterolo sopra le righe... Che fare per arginare questo fastidiosissimo disturbo? Al momento le somministro degli antistaminici e va meglio, ma non potrà continuare all'infinito!!! Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
3962

Cancellato nel 2010
Caro, amico,1,7 di creatinina non mi sembra bassissimo... Comunque non dispongo di dati sufficienti per formulare un'ipotesi diagnostica. Rifacendomi all'esperienza Le suggerirei di controllare la funzione intestinale e casomai verificare la presenza di ossiuriasi nelle feci. A presto.
[#2] dopo  
Utente 629XXX

Iscritto dal 2005
EGREGIO DR. GRAZIE PER LA RISPOSTA, QUALI ALTRI ELEMENTI LE SERVIREBBERO PER IPOTIZZARE UNA DIAGNOSI?
DISTINTI SALUTI
[#3] dopo  
3962

Cancellato nel 2010
Purtroppo in coprocoltura - esami delle feci con parassitologico - non sempre si hanno riscontri dirimenti. Tuttavia inizierei così...poi vedremo. A presto.
[#4] dopo  
Utente 629XXX

Iscritto dal 2005
Inizieremo con la coprocoltura, anche se, come dice lei, non è sempre così semplice scoprire l'esistenza di una parassitosi, grazie ancora per la sua cortese sollecitudine!
A presto
[#5] dopo  
Dr. Daniele Farci
20% attività
0% attualità
0% socialità
CAGLIARI (CA)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2002
In una paziente anziana con ipercreatininemia l'ipotesi più probabile, a mio parere, è che possa trattarsi di un'orticaria fisica, legata ad una non meglio chiarita alterazione della microcircolazione cutanea. In questi casi non esistono terapie sempre efficaci, ma l'associazione tra acido tranexamico e cinnarizina spesso dà buoni risultati.
[#6] dopo  
Utente 629XXX

Iscritto dal 2005
Grazie anche a Lei Dr. Farci per la risposta ed il consiglio, a suon di tentativi prima o poi la soluzione arriverà mi auguro.
Cordiali saluti
[#7] dopo  
Utente 629XXX

Iscritto dal 2005
Egr. Dr. Farci,ho pensato al suo consiglio, se l'ipotesi è l'alterazione della microcircolazione cutanea, capisco i vasodilatatori, ma gli anti-emorragici in associazione... perchè? Grazie ancora
[#8] dopo  
3962

Cancellato nel 2010
In attesa di un precison inquadramento diagnostico differenziale, utilizzerei:
* HISTAMIN INJEEL FORTE - 1 FIALA A GIORNI ALTERNI
* SULFUR HEEL - 1 COMPRESSA SUBLINGUALE 3 VOLTE AL DI'
Saluti.
[#9] dopo  
Utente 629XXX

Iscritto dal 2005
Fiala di Histamin i.m. o via orale?
Grazie
[#10] dopo  
3962

Cancellato nel 2010
Si può assumere in entrambi i modi... Se per via orale dev'essere assunta almeno un'ora lontano dai pasti. Saluti.
[#11] dopo  
Utente 629XXX

Iscritto dal 2005
Grazie infinite Dott. io credo molto nell'omeopatia perchè ho avuto molti risulti, proveremo e poi le farò sapere. A risentirci
A.M.
[#12] dopo  
3962

Cancellato nel 2010
OK, a presto.
[#13] dopo  
Dr. Daniele Farci
20% attività
0% attualità
0% socialità
CAGLIARI (CA)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2002
L'antiemorragico (Tranex o Ugurol) agisce come stabilizzatore della membrana delle mastcellule, la cui rottura libera istamina ed altre sostanze responsabili del prurito. La cinnarizina(Cinazyn) è fondamentalmente un antiistaminico. Il rationale d'uso nell'associazione di tali farmaci nella terapia del prurito o dell'orticaria è questo.
Cordialità
[#14] dopo  
3962

Cancellato nel 2010
Caro amico, nella speranza abbia ormai risolto, vorrei suggerirLe di usare una nuova pomata omeopatica: COMPLESSO D IMO - 2 APPLICAZIONI AL DI', cui associare APOREG GUNA - 3 GRANULI SUBLINGUALI 2 VOLTE AL DI' LONTANO DAI PASTI. A presto.