Utente 185XXX
Salve, ho 24 anni e da un po' di tempo alcuni problemi di erezione.
Mi spiego meglio: non sempre riesco a raggiungere un'erezione completa, anche quando mi masturbo, e quando la raggiungo faccio fatica a mantenerne la qualità.
Questo non mi impedisce di avere rapporti sessuali, tanto che la mia partner dice di non risentire del problema ma io mi rendo conto di notare una differenza rispetto a mesi fa e dunque ho voluto approfondire. Parlandone col mio medico, dopo visita in cui l'elasticità del pene risulta buona, mi ha consigliato di eseguire analisi del sangue per verificare gli ormoni e un ecodoppler penieno dinamico.
Eseguiti gli esami, questi sono i risultati:

PRL 8,87 ng/ml rif 4.10-18.50
DHHEA 3,60 ng/ml rif 2.20-9.50
DHEAS 263,20 mcg/dl rif da 20 a 29 anni 161-561
TESTOSTERONE 2,22 ng/ml rif 2,80-11,0
TESTOSTERONE LIBERO 30,00 pg/nl rif 40,00-200,00
FSH 3,80 mUl/ml rif 1,00-8,00
LH 2,23 mUl/ml rif 2,00-12,00

Ecodoppler penieno con test alla PGE1:
Arteria dorsale del pene, bulbocavernose dx e sin, bulbouretrali di flusso discreto in condizioni basali.
L'iniezione intracavernosa di una dose standard (10 mcv) di ALprostadil determina:
A 3 min:
normale risposta emodinamica a carico dei vasi penieni con incremento del picco sistolico e comparsa della componente diastolica dell'onda analogica.
A 30 min:
persiste invariata la velocità sistolica mentre non scompare la componente diastolica di flusso in accordo con la presenza di una "fuga" venosa.
Erezione incompleta.

In attesa di visita specialistica andrologica e di mostrare le analisi al mio medico il quale è in ferie, da questi esami si evince che tipo di problema ho? Può essere risolto facilmente?

Vi ringrazio della disponibilità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la valutazione del quadro vascolare penieno va riservata ad un andrologo esperto che sappia interpretare l'ipertono adrenergico che,a volte,falsa l'ecodoppler penieno dinamico...con referti che condizionano fortemente il Paziente.Contatti un esperto andrologo che possa porre una diagnosi a 360 gradi.Cordialita'