Utente 227XXX
Buonasera, circa 2 mesi e mezzo fa mi sono recato dal mio dottore di famiglia perchè avvertivo un prurito e piccolo bruciore all'interno del glande,nella parte finale (dove esce l'urina).Il dottore mi fece fare esami tpha e un'altro che non ricordo la sigla, entrambi negativi, e mi congedò dicendomi che avevo una piccola infiammazione e che sarebbe passata. All'inizio di agosto il sintomo si è ripresentato per poi evolversi con prurito, bruciore momentaneo (dura pochi secondi), e un rossore intorno al glande localizzato intorno alla fine dell'ureta,e una piccola secrzione di una sostanza pari al colore dello sperma, inodore che pare del muco. Ero in ferie e una persona amica e nel ramo farmaceutico m ha chiesto se ho osservato l'urina dentro un bicchiere e se notavo qualcosa.Così ho fatto ed ho notato che nel primo getto espellevo questo muco,quantità molto piccola e mettendo il bicchiere contro luce notavo depositati sul fosndo dei filamenti bianchi. Viste le ferie e l'assenza del mio medico di famiglia mi è stato dato il Neo Furadantin 2 capsule subito e una prima dei parti principali, colazione pranzo e cena.Il senso di prurito e pizzichio passava un po', attenuava precisamente ma le secrezioni bianche no.Non ho mai avuto bruciori durante l'azione dell'urinare tranne una o 2 volte in tutto questo tempo,bruciori localizzati sulla punta del glande. Torno dalle ferie, mi reco dal medico e da un gastroenteologo che avevo contattato per altri problemi e mi han dato una lista di esami completa che sto terminando ma non ho esiti ancora. Ieri sera come altre sere, avvertivo una leggera febbriciattola, max 37,4-37,5 e un senso di pressione al pube.Patendo la situazione mi son recato dalla guardia medica, la quale mi ha fatto controlli al ventre e molte domande su questo bruciore e se mi faccio pipì sui piedi al primo getto e non mi accade,ecc...mi ha dato da prendere 2 bustine di Monuril 3g.Non riesco a capire cosa mi sta accadendo, dal momento che il primo ad essere interpellato fu il mio medico di base che vedendo negativi certi esami non ha approfondito.Ci sono ritornato ma c'era il sostituto che non ha nemmeno visitato e son sempre punto e a capo.E' una situazione fastidiosa, imbarazzante e preoccupante.Non so come comportarmi, visto che anche in questo caso cerco dottori che visitino privatamente, spendendo soldi, non sapendo che pesci prendere,avendo ansie e paure di avere contratto qualche infezione o qualche cosa che non so ma mi fa paura.Grazie, chiedo scusa per lo sfogo oltre che al dilungamento del mio caso qui descritto.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Stefano Battaglini
36% attività
0% attualità
12% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Perchè contattare tanti "dottori" e nenache un dermatologo?
Il dermatologo è lo specialista non solo della pelle ma anche delle mucose.
Dalla sua descrizione non si può affatto escludere una infezione che tra l'altro potrebbe essere stata mal curata.
Si rivolga auindi ad un dermatologo
Un cordiale saluto

[#2] dopo  
Utente 227XXX

Iscritto dal 2011
grazie Dottore, a breve avrò l'appuntamento.Cordiali Saluti.