Utente 213XXX
Buongiorno, nel mese di luglio, dopo una depilazione alle ascelle con ceretta a caldo mi si è gonfiata una ghiandola sotto l'ascella sinistra. Era tondeggiante, piccola (3-4 mm di diametro circa), abbastanza mobile e non dolente. Il mio medico di base, ematologa, ha detto che si trattava di una ghiandola sudoripara, non di un linfonodo e che reazioni simili erano abbastanza comuni dopo le depilazioni. Nel giro di un mese circa il gonfiore è rientrato e ora è praticamente inavvertibile. Io ovviamente da quel giorno non ho più depilato le ascelle, solo che vorrei potere tornare a farlo, perché i peli in tale zona del corpo mi danno molto fastidio e mi sembrano antiestetici. Non vorrei però tornare a irritare la ghiandola che è tornata normale da poco. A vostro avviso che metodo potrei usare? E posso farlo fin da subito o devo ancora attendere? Grazie e cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
12% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,

un processo flogistico a carico di una o più ghiandole sudoripare nel cavo ascellare è un evento imprevedibile e a volte frequente.

Potrebbe riprovare con una ceretta a freddo.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 213XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio molto. Quindi meglio una ceretta a freddo rispetto al rasoio? Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
12% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Pur utilizzando il rasoio non si esclude un nuovo ed eventuale processo flogistico.

Una corretta disinfezione pre-trattamento e l'applicazione di crema a base di estratto d'Arnica post-trattamento è consigliabile.

Cordialmente.
[#4] dopo  
Utente 213XXX

Iscritto dal 2011
Seguirò il consiglio.
Grazie e cordiali saluti.