Utente 268XXX
Salve, sono una ragazza di 29 anni fidanzata con un ragazzo di anni 22 da circa due anni e mezzo. Ultimamente durante i rapporti che abbiamo (non accadono spesso per motivi di distanza) lui dopo il rapporto dice di non provare niente, è eccitato durante i preliminari, ma appena avviene la penetrazione, dopo dieci minuti perde sensibilità . Non è sempre stato così, solo da qualche mese a questa parte, e sinceramente sono preoccupata. Ho pensato che forse non mi ama più come prima e non lo capisce, ma quando glielo faccio presente dice che non è vero, e che se solo io mi vedessi per come mi vede lui capirei realmente quanto mi ama. Dopo svariati tentativi miei di convincerlo per un consulto, ha deciso di andare dall'andrologo, ma conoscendolo so che passerà del tempo prima che prenda un appuntamento. Motivo per il quale ho deciso di recarmi a voi per una delucidazione. Vi ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

come ha già pure lei capito in questi casi, senza una valutazione clinica diretta, è impossibile formulare una risposta corretta, cioè capire la vera causa del problema del suo fidanzato e dare quindi una indicazione su quali passi successivi fare sia a livello diagnostico ma soprattutto terapeutico.

Bisogna, a questo punto, consultare in diretta un esperto andrologo.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste problematiche, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/319-prova-piacere-assenza-orgasmo-fare.html .

Un cordiale saluto.