Utente 269XXX
Salve medici,
sono un ragazzo di 20 anni particolarmente ansioso. Sono molto preocuppato per il mio cuore. Da molto tempo sento delle fitte nella parte sinistra del petto ma ancora più alto. Più meno nella zona capezzolo e anche più a sinistra sul lato. E'un dolore molto fastidioso e arriva spesso nell'arco della giornata. Poco fa l'ultima episodio molte più forte del solito. Mi è venuta poco dopo pranzo. E'un dolore molto fastidoso e in un posto abbastanza strano. Cosa potrebbe essere ? Sono molto preocuppato. Faccio una vita sedentaria. In luglio ho fatto una visita cardiologica e risultava tutto apposto. Sono andato al PS poco tempo e fa e questo è ciò che dice.
ECG: RS100, asse cardiaca verso sinsitra con emiblocco sinistra + blocco branca destro completo:asintomatico
Sonografia sala shock: con limitazione per meteorismo. no versamento pericardico, cuore destro non dilatato.
Cosa dite voi? E queste fitte cosa sono?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Che non sono dovute a problemi cardiaci. Si tratta con estrema probabilità di dolori intercostali, da mialgie o nevralgie. Stia tranquillo. L'ansia l'aiuta solo a vivere male.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 269XXX

Iscritto dal 2012
Grazie per la tempestiva rispota dottore. Dice allora che non devo preoccuparmi? Adesso sento anche un fastido al braccio e alle dita. Dice che è tutto amplificato dall'ansia? Lei dice che non devo ritornare dal cardiologo per un altra vista? La feci circa tre mesi fa mentre al PS sono andato qualche giorno fa.
Grazie.
[#3] dopo  
Utente 269XXX

Iscritto dal 2012
Dottore da ieri sera mi sono ritornate anche delle extrasistoli. Devo preocupparmi?
[#4] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
No, non deve preoccuparsi, ma vedo che il consiglio non le è stato di grande aiuto. Forse sarebbe auspicabile che lei si rivolla ad uno psicologo, che sicuramente saprà aiutarla più di me.
Saluti
[#5] dopo  
Utente 269XXX

Iscritto dal 2012
Le spiego perché mi sono agitato molto negli ultimi giorni. Sono entrato proprio in panico totale. Ho letto una notizia dove dicevano che il Voltaren provoca l 'infarto. Addirittura aumenta dell'83% la probabilità. Io negli ultimo mesi e sopratutto nell'ultima settimana l'ho usato spesso per dolori alle spalle e al lato del petto perché mi dava sollievo. Capisce che per uno come me che già sono in stato ansioso questa notizia mi ha spaventato a morte e ho paura che mi succede qualcosa. Ormai la crema l'ho mesa spesso. Non la metterò più. Ma ormai il danno è fatto. Che devo fare dottore. A parte la mia ansia cosa dice di questa notizia? Devo preocupparmi?
[#6] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Il Voltaren è il nome commerciale del principio attivo diclofenac ed è un antinfiammatorio non steroideo o FANS. Alcuni studi clinici, uno dei quali condotto in Danimarca su 2,5 milioni di persone, avrebbe dimostrato un aumento del rischio di eventi trombotici arteriosi, compresi ictus cerebrale e infarto del miocardio, per trattamenti di lunga durata, anche in soggetti non predisposti. In realtà, molti farmaci FANS possono aumentare il rischio di infarto, sebbene alcuni più di altri, ma non è dimostrato che questo problema sia legato anche all'uso saltuario del farmaco o che continui dopo la sua sospensione. Data la sua età credo non ci sia stato un abuso. Stia pur tranquillo.
Saluti
[#7] dopo  
Utente 269XXX

Iscritto dal 2012
Quindi come abuso dovrebbe essere diciamo per più tempo? Anni o bastano pochi mesi?
[#8] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Anni, non pochi mesi
[#9] dopo  
Utente 269XXX

Iscritto dal 2012
Mi tranquillizzerò. Grazie dottore.