Utente 562XXX
Buongiorno Egr.Dottori, sono un ragazzo di 25 anni e scrivo perchè ho una serie di problemi. Il tutto è iniziato due anni fa (periodo coincidente con il mio inizio di convivenza e anche di attività sporitva body building in casa con palestra in casa). Avevo a volte dei malesseri con debolezza e a volte nausea che il mio medico di base ha detto essere probabili cali di zuccheri o di pressione. In effetti sarei lievemente ipoteso (110/65 circa). Ho fatto analisi del sangue piu volte completi compresa la tiroide ed è sempre risultato tutto nella norma. Ho fatto visita cardiologica in seguito a malesseri piu forti con vampate di calore, sudorazione sensazione di malore forte e credevo stessi per svenire ma non mi sentivo mancare, era una mia paura.A volte durante un colloquio di lavoro dopo questi sintomi iniziavo a non seguire piu chi mi parlava, non sentivo la voce ed ero preso solo dal cercare un posto dove sedermi. Il cardiologo mi ha fatto un ECG e poi un ECG holter entrambi nella norma. Sul primo sono risultato lievemnte bradicardico (55 battiti) ma essendo atleta ha detto che è normale. Così ha ipotizzato che i miei malesseri potessero essere su base vasovagale. Io eprò non sono mai svenuto in vita mia neanche ai prelievi del sangue. Ma questa paura di svenire mi ha portato a sviluppare un'ansia e agorafobia forti che mi costringono ad evitare certi luoghi come casse del supermercato ecc perchè ho sempre paura che se mi sentissi male non riuscirei a fuggire. Per questo sono in cura da uno psichiatra ancora senza beneficio per ora. Assumo dropaxin 20 gocce alla sera e xanax 0,50 rp al mattino. E a volte xanax 0,50 al bisogno. In queste situazioni di "pericolo" come code agli sportelli ecc io ogni volta mi sento male con vampate di calore e angoscia e mi sento male e questo mi è stato detto essere solo ansia e che non posso svenire perchè la pressione si alza e non si abbassa in caso di ansia. Così io per sicurezza ho fatto un tilt test ed è risultato completamente negativo. Mi hanno detto che ho solo ansia. La mia domanda è quando mi sento male in questi luoghi l'ansia può far abbassare la pressione? In altre parole posso svenire per l'ansia o solo in caso avere attacchi di panico? UN'altra questione invece è che mi sento spesso spossato e mi misuro spesso la pressione che a volte è normale, altre è 110/65 ma a volte (rare) è ancor piu bassa (95/60) ecc. Inoltre quando faccio palestra mi succede spesso che durante un esercizio, spesso verso la fine del medesimo inizio a sentirmi male, con malessere generale molto intenso e appena metto giu i manubri o comunque l'attrezzo da palestra finito l'esercizio mi manca molto l'aria (cosa credo normale) ma a volte sto proprio male mi gira la testa e preferisco distendermi per riprendermi perchè sto male. Come mai? Ho letto che gli s sforzi isometrici come quelli del sollevamento pesi dovrebbero alzare la pressione ed il battito cardiaco, come mai mi sento male come se si abbassassero? Grazie mille
Marco

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
I disturbi che lei descrive parrebbero da dover essere messi in relazione a disturbi di attacchi di panico con agorafobia, evidentemente poco sensibili ai farmaci che sta assumendo.
Ne parli con il suo psichiatra. Tenga conto che la iper ventilazione durante sforzo può scatenare gli attacchi di panico.
Arrivederci
Cecchini
[#2] dopo  
Utente 562XXX

Iscritto dal 2008
Gent.mo Dottor Cecchini La ringrazio per la Sua risposta. Volevo chiederLe non può quindi essere una lipotimia ciò che mi accade durante o subito dopo uno sforzo in palestra di sollevamento pesi? Avevo letto che l'iperventilazione può essere causa di sincope ma forse mi sbaglio.
E scusi la domanda strana ma con un attacco di ansia si può svenire o l'ansia aumenta la pressione e il battito e quindi non è possibile?
Grazie
Marco
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
È opportuno che lei non vada troppo su internet a leggere diagnosi , dato che questo aumenta il suo stato d ansia.
La sensazione di mancamento, di svenimento è tipica degli attacchi di panico
Arrivederci