Utente 614XXX
egregi dottori,
ho 35 anni e da oltre un mese ho un intensissimo prurito su tutto il corpo, esacerbato più volte durante la giornata da crisi violentissime in cui non posso fare ameno di grattarmi furiosamente.
sulla cute non ho nulla, nessuna macchia, puntina, arrossamento o altro.
ho provato dietro consiglio medico degli antistaminici (aerius, zirtec) e addirittura cortisonici intramuscolari senza alcun risultato.
è iniziato prima solo sulle braccia, poi gambe, ora anche tronco, con un intensità enorme.
che significato può avere? su internet si legge di tutto x pruriti diffusi e duraturi, dai tumori alle malattie neurologiche.
che interpretazione può avere, su che tipo di indagini mi devo orientare?

p.s. mia madre ha sofferto di qualcosa di analogo che le è durato oltre 2 anni.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Valerio Langella
40% attività
8% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Gentile Signore effettivamente il sintomo che lei lamenta può avere origine dalle cause più svariate e sarebbe utile in accordo con il suo medico curante effettuare un prelievo ematico di I livello (generale) al fine di individuare eventuali stati infiammatori generali o specifici d'organo che possono essere causa del prurito. E' vero che il prurito puo'essere una spia di malattie importanti, ma più spesso le cause sono abbastanza banali ed un medico attento l'aiutera' alla comprensione e risoluzione del sintomo. Ne parli comunque con un collega allergologo perché spesso un'accurata anamnesi orienta il medico nella diagnosi. Distinti saluti.
[#2] dopo  
Utente 614XXX

Iscritto dal 2008
Egr. Dott. Langella,
oggi ho ritirato i primi risultati degli esami.
Dall'ecografia addome superiore ed inferiore risulta tutto nella norma, tutti gli organi sono di regolare morfologia e dimensione.
Per quanto riguarda gli esami amatologici, i valori di emocromo, ves, c3, c4, transaminasi got a gpt risultata tutto entro i normali range.
leucociti, linfociti, monociti, eosinofili, basofili rientrano tutti all0interno dei rispettivi range indicati.

La bilirubina totale è normale (1,10 mg/dl sul range indicato di 0,10-1,20)
la bilirubina indiretta è 0,62 mg/dl (range segnato 0-0,95)
la bilirubina DIRETTA è invece alta: 0,48 mg/dg su range segnato 0-0,30.

Che significato ha questo valore? Devo preoccuparmi? Su internet si leggono molte cause gravi.

Inoltre c'è un valore di IgE alle stelle, 284,60 U/ml

Come devo interpretare questi esami?

Grazie mille
[#3] dopo  
Dr. Valerio Langella
40% attività
8% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Il valore della bilirubina è normale, non si preoccupi.
le IgE sono elevate, ma non eccessivamente.
A questo punto deve approfondire l'aspetto allergologico.
a disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento.
Distinti saluti.
[#4] dopo  
Utente 614XXX

Iscritto dal 2008
grazie ancora dott. langella!
attendo i risultati delle prove per epitelio gatto e cane, farinacei e un ptenomiss (nn so se ho scritto bene).

tuttavia i risultati scarsissimi di antistaminici e cortisone (sn arrivato anche alla bentelan) nn sono sospetti?

un allergia nn dovrebbe in linea teorica rispondere a queste cure?

grazie ancora