Utente 273XXX
Buongiorno,

Questa notte ero molto agitata e mi son svegliata con dolore fastidioso all'attaccatura tra l'ascella e il braccio sinistro. Leggero dolore sopra occhio sinistro(soffro di cefalea muscolo tensiva e cervicale).Stamattina misurando la pressione con il misuratore Omron ho rilevato valori di pressione pari a 120 73 ma con battiti pari a 114. Sono un soggetto ansioso. Rimisurando la pressione i battiti sono saliti a 130 e il misuratore rilevava battito irregolare a volte si a volte no.Tuttavia nonostante i battiti accelerati io non li percepivo in petto , solo una leggera debolezza e leggero giramento di testa. Premetto che ho eseguito nel mese di marzo EcG, Ecocardiogramma e Holter dei battiti con mediadei battiti di 68 mbp e rarissima extrasistolia. Valori emocromo e analisi tiroide nella norma. La cura che mi è stata data con diagnosi di tachicardia sinusale è quella di assumere del cardicor 2, 5 all'inizio della cura mezza pastiglia e poi un quarto da maggio. Sono stata in pronto soccorso a fine maggio dove era tutto nella norma, ecg, ecocuore, rx torace e analisi del sangue.Attualmente avevo inziato a scalare il tutto( 1 quarto di pastiglia un giorno si e un giorno no) ma avendo questi battiti accelerati ho abbandonato tale ipotesi.In questi periodi di ansia della quale soffro da 6 mesi non ho mai avuto i battiti a 120/130, anche se agitata massimo a 115. Forse dovrei smetterla di misurarla di continuo.... Assumo anche 5 gocce di EN al mattino e sono in cura da uno psicologo.Sento la testa ovattata e debolezza stamattina. Ho paura che si tratti di fibrillazione atriale o che mi stia succedendo qualcosa, non so se si tratti di suggestione ma ho la vista più bassa del solito ed un orecchio tappato...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Il suo non è un problema cardiaco, ma una nevrosi d'ansia e per questo non possiamo esserle di aiuto noi cardiologi. Continui a seguire le indicazioni dello psicologo di fiducia e se vuole si rivolga alla medesima area di MI.
Cordialità