Utente 273XXX
gentili dottori, sono 4 mesi che sono affetta da disturbi respiratori e non so più cosa fare. Sono stata dall'otorino e mi riscontrò qualche mese fa una faringite atrofica e ipertrofia dei turbinati. ho fatto svariate cure: deltacortene, areosol ma nn ho risolto.
i miei sintomi sono questi, premesso che ho difficoltà nel spiegarli perchè i fastidi che avverto più che dolori sono sensazioni:
- appena mi distendo a letto si seccano le narici completamente e il respiro diventa fastidioso perchè il naso mi brucia;
- se respiro profondamente ho come uno spasmo alla gola, un impulso a tossire;
- ho una sensazione di costrizione al torace, alla gola bassa, alla trachea e i muscoli delle spalle contratti.
- appena sono sveglia tutti questi fastidi non ci sono e si ripresentano tutti i giorni non appena mi metto in movimento e comincio la mia giornata.
- tutti questi fastidi si attenuano durante i pasti
Ho eseguito una rx al torace ... nulla, tutto bene
esami del sangue: tutti i valori nella norma
radiografia alla tiroide: piccolissima ciste colloide
Il mio medico mi ha prescritto le prove allergiche complete.
Potrebbe essere un fattore allergico? Quale specialista devo consultare, quale esame devo fare per risolvere il mio problema?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
il quadro clinico che descrive non è particolarmente suggestivo per una forma allergica, sebbene esistano alcuni elementi che potrebbero in effetti rientrare in tale ipotesi.
Pertanto l'esecuzione dei test allergologici appare indicata ma l'interpretazione dei risultati (nel caso in cui emerga la presenza di sensibilizzazioni) dovrà essere comunque ben ponderata.
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
gent.le dr,
innanzitutto grazie per avermi risposto.
ho solo alcune domande e precisazioni da farLe:
- che intende quando dice "ponderare bene "?
- inoltre volevo aggiungere che insieme alle prove allergiche dovrò fare la spirometria e l'ecodopler cardiaco.
- io ho 30 anni e nn ho mai sofferto di nessuna patologia specifica
- quando sono a riposo i sintomi sono molto più lievi, insorgono soprattutto quando sono in movimento
- fino all'insorgenza di questo problema, fumavo molto moderatamente
- l'rx toracica è sufficiente a scongiurare una patologia grave ai polmoni o ai bronchi?
- secondo lei a quale specialista dovrei rivolgermi? potrebbe essere un fatto cardiaco, polmonare?
... sto facendo il giro dei dottori e spendendo soldi tra medicinali ed esami e nn riesco a venirne a capo.

la ringrazio di cuore
[#3] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
altro particolare che vorrei aggiungere è che non appena mi distendo le narici si seccano e la mattina mi sveglio sempre con il naso otturato, ma senza catarro.
la rinrazio ancora
[#4] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Intendo dire che se dovesse presentare cutipositività per qualche allergene, non è detto che tale risultato sia in grado di spiegare i Suoi disturbi. Il collega dovrà ricostruire accuratamente il quadro clinico per stabilire l'effettivo ruolo delle eventuali sensibilizzazioni emerse al prick test.
Le indagini strumentali programmate serviranno a quantomeno a tranquillizzarLa.
Potrebbe forse essere il caso di considerare anche la possibilità di una malattia da reflusso gastroesofageo.
Saluti.
[#5] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
già mi hanno prospettato questa possibilità,sia l'orl che ho consultato in questa sede e sia il mio medico curante.
io cmq non ho rigurgito abitualmente, mi capita RARAMENTE dopo grandi abbuffate o magari dopo aver ingerito acqua dopo determinate pietanze.
l'unico fastidio allo stomaco può essere il bruciore (presente solo dopo aver mangiato molto) ma molto frequente quando sbadiglio.
sembrerebbe assurdo, ma quando sbadiglio spesso mi brucia lo stomaco (ma veramente un fastidio minimo).
non ho mai sofferto con lo stomaco e mi sembra così strano valutare una cosa del genere soprattutto alla luce del fastido che ho anche alle narici.
cosa c'entra lo stomaco con le narici secche non appena mi metto a letto, con il naso che si ottura? capisco l'esofago ma nn mi spiego il resto.
allora la mente non le nascondo è volata verso pensieri negativi e così mi sono sottoposta alla rx del torace da cui non è venuto fuori nulla per fortuna e spero che sia da sola sufficiente a scongiurare qualcosa di brutto.
la ringrazio molto e mi scuso per lo sfogo e per averla trattenuta a lungo su argomenti che non la riguardano specificamente, ma nn so davvero più che fare.

[#6] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Il fatto che Lei non avverta (o avverta poco) i classici sintomi del reflusso non significa nulla, perché la malattia da reflusso può essere particolarmente subdola: pertanto Lei non deve spiegarsi nulla, ma semplicemente sottoporsi agli accertamenti/terapie che i colleghi Le consigliano.
E comunque ha anche in programma i test allergologici.
Ci aggiorni, se vuole.
Saluti e auguri,
[#7] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
gentile dr, ho eseguito i test allergologici ed è risultata una positivitá +1 a 2 acari. ho spiegati all'allergologa il mio probl ma ho la sensazione ke nessuno mi ascolti e comprenda realmente il disagio a cui sono sottoposta tutti i giorni. cmq mi é stato prescritto xizal da prendere una cp alla sera. l ho preso per un mese e il risultato è ke anche durante il giorno i sintomi erano presenti ma sotto controllo, contenuti. ho sospeso da due giorni e sto malissimo. la ssecchezza alle narici nel corso del tempo è migliorata moltissimo per il resto ho ancora chiusura della trachea,dei bronchi, qualche starnuto al giorno,naso lievemente gocciolante acqua. se prendo aria dalla bocca facendo un grosso e profondo redpiro sento i tessuti o qualcosa stirarsi all' altezza della faringe. quando ingerisci acqua o cibo la sensazione di contrazione muscolare si attenua. La prego di aiutarmi, di indirizzarmi a quale specialista devo rivolgermi. grazie