Utente 128XXX
Buongiorno,
a inizio novembre ho fatto una delle due "donazioni" di sangue che faccio annualmente. Dai risultati risultava solo leggermente oltre il limite la creatinina (1,22 contro 1,20) che solitamente e' tra 1,05 e 1,10. Ho bevuto di piu' per due settimane e poi l'ho riprovata ed il valore e' 1,06. Quel che mi stupisce e' l ' eGFR che e' 86. Il referto indica un range maggiore di 60 pero' leggendo qua e la' il valore ottimale e' 125. E sotto 90 e' un'indicazione di leggera sofferenza renale. Nel 2011 tale valore era 89. Prima non e' mai stato segnato.
Da specificare che bevo poco, faccio sport 2/3 volte a settimana (corsa 10/15 Km) e per ipertensione faccio uso di mezza pastiglia di Nobizide 5/12,5mg al mattino (che contiene anche diuretico se non sbaglio).
Secondo Voi, devo approfondire ulteriormente l' indagine sul funzionamento dei reni e di conseguenza magari avere qualche certezza in piu' sull'origine dell'ipertensione (fatto eco addome due anni fa nella quale non risultava niente di anomalo).
Vi ringrazio anticipatamente per il preziosissimo lavoro che svolgete e Vi auguro buone Festivita'!!
[#1] dopo  
Dr. Remo Luciani
28% attività
8% attualità
16% socialità
BENEVENTO (BN)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Egregio Signore,
la misura del filtrato glomerulare è uno degli argomenti più difficili da fare comprendere ai non addetti ai lavori: cercando di sintetizzare...
1 ) la misura della filtrazione glomerulare utilizza un marker (la creatinina) che deriva dal metabolismo muscolare;esistiono misure dirette (raccolta urinaria 24 ore con misura della clearance);questa misura è ahimè facile ad errori (raccolta incompleta ,misurazione non precisa)
2) in questo senso gli americani (molto pragmatici!!) hanno introdotto nel 1975 una formula in grado di dare un valore della filtrazione glomerulare con un margine di errore di circa il 10% (formula di Cockfroft);tale formula facile da esguire utilizza solo alcune variabili (peso,età,valori di creatinina)
3) negli anni sono state proposte nuove formule (MDRD,CKD EPI) tutte gravate da errori vari (sono utilizzabili in tutte le popolazioni?)...tutte quante approssimano il valore con uno scarto del 5-10%
In sintesi: andrebbe valutata che tipo di formula è stata usata per la misura del vostro filtrato glomerulare o se è stata fatta la raccolta,andrebbe eseguita la misura della creatininemia sempre nello stesso laboratorio per confronto (reagenti cambiano fra laboratori).
Per una misura precisa e indiscutibile della sua funzione renale l'alternativa è una scintigrafia renale dinamica (esame poco invasivo);in tale contesto (ipertensione) potrebbe essere utile nel definire precisamente la fuznione renale e per evidenziare eventuali problematiche nefrovascolari (ipertensione giovanile).In altenrativa a questo consiglierei un ecocolordoppler dei vasi renali .
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
Grazie molte per la sua celere risposta. Per maggior comodita' inizierei col fare un ecocolor dei vasi il cui responso le faro' sapere.
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno, le riporto il referto dell' esame eco color doppler arterie renali e addome.
Reni in sede entrambi con mantello cortico midollare di regolare spessore, bilateralmente le vieescretrici non sono dilatate senza evidenza di calcol. L' aorta addominale di normale calibroa livello dell' emergenza dei vasi splancnici non evidenzia significative alterazioni dei reperti ecografici. I parametri velocitometrici non alterati. sono state studi a livello dei segme ilare nonche in plurimi campionamenti interlobari. Si osservano flussi nel range di norma dei velocitogrammi; neppure a liv dei rami pi rabbi dei rami piu periferici si possono rallentam dell della fase d di ascesa de del picco sistolico di velocità; vascolari s si collocano nell'ambit superiore de del ranger di norm e ed appaiono bilatealmente simmetriche. Le vene renali sono pervie con flussi spontanei a normale direzione e ben modulati.
Conclusioni: non reperto strumentali riferibili a stenosi emodinamicamente significative delle arterie renali.
L'eco mi e' stata fatta non da un nefrologo ma da un medico di medicina interna riconosciuto come "ottima mano" nel fare le ecografie. A suo parere i reni sono a posto ed il consiglio che mi ha dato e' bere 1.5 lt al giorno e poi riverificare alla prox donazione di sangue la creatinina.
Inoltre non ritiene che la mia ipertensione possa essere legata ad un problema renale.
In base ai risultati ecografici posso allora soprassedere o indago con l'altro esame da lei proposto?
Ringrazio anticipatamente.
[#4] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009



[#5] dopo  
Dr. Remo Luciani
28% attività
8% attualità
16% socialità
BENEVENTO (BN)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
egregio signore,
potete soprassedere all'ulteriore indagine,bevete con regolarità e controllate con assiduità la pressiona arteriosa.ogni 12mesi rivalutate la funzione renale e l'esame urine.
cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
Grazie molte. Faro' senz'altro come dice lei.
Buon lavoro.