Utente 284XXX
Buongiorno,
da qualche tempo, circa un mese, ho inziato a soffrire di un dolore al testicolo destro che si irradia al basso addome e bassa schiena, inguine e alla gamba destra. A volte il dolore "si trasforma" in un bruciore nelle zone indicate.
Di recente tale fastidio si è, seppur in misura minore, diffuso anche al testicolo sinistro e si accentua stando seduto o sdraiato sul fianco. Il dolore al testicolo si accentua notevolmente toccandolo nella parte alta, nella zona dell'epididimo.
Il desticolo destro è sempre più un alto di quello sinistro.
Il medico di base ha escluso un'ernia e l'urologo del pronto soccorso che mi ha visitato ed eseguito una ecografia ha detto che il problema è dovuto all'ipermobilità testicolare e ha suggerito di valutare la possibilità di effettuare un intervento di fissazione per evitare il rischio di torsioni e conseguente "morte" del testicolo.
Volevo quindi chiedervi:
- può essere che tali fastidi siano causati anche da un problema posturale?
- l'urologo mi ha detto che in caso di torsione potrebbe anche non esserci un dolore acuto, un gonfiore o qualche segno "visibile". Quindi volevo capire come potermi accorgere di un eventuale torsione in atto e nel caso non me ne accorgessi che sintomi compaiono quando ormai il testicolo è "morto".
- per effettuare un ulteriore valutazione è meglio rivolgersi ad un urologo o ad un andrologo?
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
1) difficilmente i suoi dolori sono collegabili alla postura

2) Per quel che riguarda i segni ed i sintomi della torsione testicolare può leggere il seguente articolo:

http://www.medicitalia.it/minforma/Urologia/923/Il-dolore-acuto-del-testicolo-ovvero-lo-scroto-acuto-una-possibile-emergenza-urologica

3) E' preferibile un andrologo ma va bene anche un Urologo
[#2] dopo  
Utente 284XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio per la Sua gentile risposta.
Ho letto l'articolo e Le chiedo qualche chiarimento.
- Se quindi, come nel mio caso, il dolore è intermittente e legato alla posizione (seduto, sdraiato sul fianco) posso considerarmi "tranquillo" riguardo ad una possibile torsione?
Proprio perchè è legato a come mi "muovo" pensavo potesse avere una natura posturale.
Inoltre il fatto che l'urologo mi abbia detto che possono anche non esserci segni evidenti e il dolore essere modesto mi lascia in ansia ogni volta che mi fa male.
- Se si verifica una torsione e viene ignorata e il testicolo "muore" quali altre sintomatologie subentrano? immagino si creearà qualche altro problema avendo una "parte morta" e vorrei capire come accorgermi prima di rischiare complicanze più gravi.
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non si perda in considerazioni e congetture che, da questa postazione, per noi è difficile verificare o confermare e, visti i suoi "disturbi-malesseri" e non sicurezze, riconsulti di nuovo il suo urologo od il suo andrologo di riferimento.

Fatto il tutto poi ci riaggiorni.

Un cordiale saluto.