Utente 217XXX
Buongiorno,
da qualche settimana accuso un dolore al fianco destro, leggero ma a volte persistente e a volte ho bisogno di fare grandi respiri o sbadigli perchè mi accorgo che ho il fiato corto.
Sono preoccupata, cosa potrebbe essere? E' una cosa grave?
attendo il più presto una risposta se possibile.
Grazie in anticipo.
[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
12% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,

per fugare ogni dubbio è consigliabile un esame obiettivo da parte del Suo Curante e, se lo riterrà opportuno, un'ecografia addominale superiore.


Se vuole ci aggiorni pure.


Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 217XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille Dottore per la sua risposta.
Leggendo i forum in rete non ho fatto altro che aumentare le mie paure.
Potrebbe essere un problema al cuore o un problema al fegato?
Comunque il prima possibile mi farò visitare dal mio dottore.
La terrò aggiornata.
[#3] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
12% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Di nulla!

Pur con i limiti di un consulto telematico, mi sento di escludere una causa a carico del cuore.

Per tutto il resto, come già detto, la valutazione clinica da parte del Suo Curante permetterà di focalizzare il problema.
Ma non vedo motivo di preoccupazione eccessiva da parte Sua!

Cordialmente.
[#4] dopo  
Utente 217XXX

Iscritto dal 2011
Grazie ancora Dottore!
A risentirci allora e l'aggiornerò su ciò che mi dice il mio medico curante!

Cordiali Saluti!
[#5] dopo  
Utente 217XXX

Iscritto dal 2011
Gentile Dottore,
ieri sono andata dal mio medico curante, dopo essermi sentita male l'altra sera.
Avvertivo sempre la solita sensazione di fiato corto, con un mattone sulla parte altra dell'addome, un nodo in gola e il senso di vomito. Non ho mangiato nulla per cena, poi la cosa è passata e ho bevuto una bella tazza di latte.
Ieri mattina preoccupatissima mi sono recata dal mio dottore e devo dire che anche se poco soddisfatta (forse per la mia preoccupazione) mi sono tranquillizzata molto.
Mi ha visitata, cuore, ossigeno, polmoni tutto ok! Mi ha palpato l'addome e mi ha detto che non ho nulla di cui preoccuparmi, accusavo un pò di dolore alla bocca dello stomaco spingendo sotto le costole. Mi ha dato da prendere x una settimana limpidex e motilex una volta al giorno.
La mia domanda è se non ho nulla di preoccupante perchè mi succede questo?
Cosa ne pensa lei dottore?
Ha qualche consiglio da darmi?
La ringrazio in anticipo!

[#6] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
12% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Gent. utente,

una visita così accurata da parte del Suo Curante è già un valido motivo per stare tranquilli e non pensare al peggio.

Rispetti la terapia prescritta e se al termine i sintomi continuano a persistere, proporrei un consulto gastroenterologico ed eventualmente una EGDS (esofago-gastro-duodenoscopia).


In attesa di Sue notizie rassicuranti, Le auguro una buona giornata.
[#7] dopo  
Utente 217XXX

Iscritto dal 2011
Gentile Dottore,

la scorsa settimana ho fatto delle analisi del sangue per andare a fondo al mio problema.
Sono preoccupata per alcuni valori fuori la norma, di seguito le elenco i risultati

S-PROTEINE TOTALI 5.9 6.60 - 8.70
S-BILIRUBINA TOTALE (BT) 1.89 0.20 - 1.30
S-BILIRUBINA DIRETTA (BD) 0.33 0.00 - 0.40
S-Bilirubina indiretta 1.56 Adulto: 0 - 1.00
S- LEUCOCITI 4.19 4.60 - 10.20
S- PDW (Ind. Distrib. Volumi Piastrinici) 11.8 12.0 - 17.5
ALFA1 4.2 1.1 - 4.0
ALBUMINA# 3.73 4.2 - 4.76
ALFA# 2 0.5 051 - 0.85
GAMMA # 0.73 0.80 - 1.35
PROTEINE TOTALI# 5.9 6.6 - 8.7

Gli altri esami sono nella norma.
Sono preoccupata per la bilirubina. Cosa mi consiglia di fare Dottore?
Sono preoccupanti i risultati?
La ringrazio in anticipo per la sua attenzione.
Cordialmente.

[#8] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
12% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Gent. utente,

i valori alterati in particolare l'aumento della bilirubinemia totale ed indiretta sono indicativi, verosimilmente, di una sindrome di Gilbert.

Informi il Suo Curante per un approfondimento sul versante epatico.


Buona giornata.
[#9] dopo  
Utente 217XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio Dottore per la sua gentilissima attenzione.
Pensa quindi che non ci sia nulla di preoccupante?

Buona giornata e di nuovo grazie.
[#10] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
12% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Di preoccupante nulla...ma sarà utile per Lei avere conferma di questa sindrome congenita e sapere quali accorgimenti poter mettere in pratica, in particolare con l'alimentazione, bevande ed alcuni farmaci.

Cordialità.
[#11] dopo  
Utente 217XXX

Iscritto dal 2011
Gentile Dottore,
come consigliato anche dal mio medico curante ho effettuato un'ecografia addome completo: tutto nella norma!!!
A questo punto visto che il respiro corto persiste insieme a dei dolori intercostali inizio davvero a preoccuparmi.. può essere qualcosa di grave??
Cosa mi consiglia di fare??
La ringrazio in anticipo x le sue gentili risposte.
[#12] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
12% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Gent. utente,

come già detto (#8) la Sindrome di Gilbert non desta preoccupazioni, ma merita una certa attenzione con determinati cibi, bevande, metodiche di cottura e alcuni farmaci.

Inoltre, come già consigliato (#6), un'eventuale approfondimento utile ad escludere affezioni a carico del tubo digerente è opportuno, nel caso in cui la sintomatologia persista.


Buona giornata.