Utente 286XXX
Salve a tutti,
sono un ragazzo di 20 anni e vi scrivo perché sono un po' preoccupato per ciò che mi sta accadendo.
Facendo una breve sintesi, circa un mese fa, accadde il primo episodio: ero con la mia ragazza e dopo una serie di baci abbastanza appassionati, ho sentito un leggero fastidio alle parti basse. Non ho avuto rapporti e tutto è finito lì. In serata, però, recatomi in bagno con il bisogno di urinare, succede l'imprevedibile: malgrado io stessi urinando, una grossa quantità di sangue fuoriesce dal pene, colorando tutta la tazza del wc.
Poiché il problema è successo di Sabato, ho chiamato la guardia medica locale, spiegando l'accaduto. Il dottore che mi ha risposto mi ha detto che il colore delle urine si era scurito in quanto non avevo assunto liquidi a sufficienza durante la giornata. Così ho iniziato a bere molto e, il lunedì seguente, mi sono recato dal mio medico curante che mi ha prescritto un antibiotico per pulire le vie urinarie.
Tutto bene fino ad una settimana fa. In un altro momento di intimità con la mia ragazza, dopo un’erezione prolungata, mi è ricapitato il problema del sangue. Andando in bagno e urinando, ho espulso una grande quantità di sangue. Impaurito sono andato subito dal medico curante che mi ha prescritto una ecografia testicolare (DX e SX) per probabile varicocele e/o controllo dell’epidimite. L’urologo che mi ha fatto l’ecografia mi ha rassicurato dicendomi che non c’è nulla di anomalo nei testicoli e che non devo dare peso all’accaduto.
Tornato dal mio medico, mi ha consigliato di assumere delle vitamine in quanto c’è una possibilità che tali problemi siano connessi ad una fragilità capillare.
Sto assumendo queste compresse, ma ho ancora un po’ di timore a rapportarmi con la mia ragazza. Ho paura che, con un’altra erezione, si ripeta tutto di nuovo. Voi cosa mi consigliate?
Grazie anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
personalmente darei una visitatina alla sua prostata, che potrebbe avere qualche forma di congestione. Secondariamente vedrei bene una ecografia renale e vescicale, ed un visita da espèerto collega. Mi sento comunque di tranquillizzrla.