Utente 181XXX
Buonasera,

una settimana fa mi sono sottoposto all'estrazione di un canino da latte per consentire a quello definitivo di riportarsi in posizione tramite poi l'applicazione di apparecchio. Due giorni dopo l'estrazione è comparso un rigonfiamento della gengiva biancastro e duro al tatto, ma per nulla dolorante.
Non ho dolore, la zona interessata non presenta arrossamenti e sto seguendo una serie frequente di sciacqui con colluttorio clorexidina 0.2%
Di cosa può trattarsi?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Paolo De Carli
28% attività
0% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Gentile Paziente,

da quello che scrive e senza una radiografia, si può presumere che il rigonfiamento sia dovuto al canino definitivo che cerca di erompere.

Probabilmente questa eruzione sarà solo parziale e avrà bisogno di una trazione ortodontica, come detto dal suo dentista, per avere una corretta posizione in arcata.

Cordialmente

[#2] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dottore,

la mia perplessità deriva dal fatto che il canino definitivo è già presente, chiaramente in posizione arretrata ma da anni già fuoriuscito.

Questo rigonfiamento locale della gengiva (duro ma non doloroso) è comparso dopo l'estrazione del canino da latte.

Ho prenotato una radiografia ma nell'attesa sono molto preoccupato!

[#3] dopo  
Dr. Paolo De Carli
28% attività
0% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Non c'è nulla che debba preoccuparla.

Chiami il suo dentista e faccia eseguire oggi una semplice Rx endorale: ci mette 2 minuti e avrà risolto tutti i dubbi!