Utente 172XXX
Buonasera , mio papa' uscendo di casa avvertiva dei dolori al petto con il freddo poi rientrando a casa sparivano. Ho mandato il medico di base a casa di mio papa' per vedere la situazione e ha fatto impegnativa per visita cardiologica +ecg e ha ordinato di prendere da subito i seguenti medicinali : congescor al matt,cerotto transdermici e al bisogno sublinguale carvasin . Il cardiologo dopo ecg conferma il sospetto e ordina test a sforzo per capire + aggiunta di un altra pastiglia asa 100mg(cardioaspirin per il medico di base) . Il medico di base ha aggiunto visita per Holter.
Mio papa' ed anche io ci domandiamo possibile tutte queste pastiglie da subito per sospetta angina ??
Questo lo dico perchè sono stato anche un po' stressato dalla triste fine che ha fatto mia mamma con tumore al polmone e davano inoltre a tutte le cure del caso pastiglie a non finire per il cuore,per pressione,per lo stomaco,per l'ansia ,cortisonici+per il diabete punture insulina e lei possibile che non si possano togliere qualcuna ?ed io chiedevo e nessuno si prendeva la responsabilita' visto anche che sapevano dove si andava a finire.
grazie
Francesco

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi alle sue domande non possiamo dare noi delle risposte...non sò perchè i colleghi hanno agito in questo modo. Personalmente ritengo che non si debba fare terapia se prima non viene fatta una diagnosi. Tralaltro eseguire un test da sforzo senza eliminare le influenze farmacologiche (soprattutto del betabloccante, ossia il Cardicor) non ha nulla di razionale perchè i risultati del test potrebbero essere falsati. E' vero che può trattarsi di angina pectoris, ma è altrettanto vero che in questo modo non si viene a capo del problema.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2010
dopo il test di oggi risultato negativo il medico di base mi dice :
il test è risultato neg per ischemia,LA TERAPIA VA CONTINUATA,faccia
l'holter e alla fine ritornerà dal cardiologo.
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
No comment...
[#4] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2010
Buonasera ,dopo aggiornamento dell'Holter fatto 12/02/13 che rivela ritmo sinusale per la maggior parte della registrazione ,parossismi di FA rapida di breve durata ,BEV isolati una quadripletta notturna . Dal test a sforzo fatto in precedenza il 24/01/13 negativo al carico raggiunto anche se a f.c. non significativa.
Ora il cardiologo ci fa fare ecocardiogramma per completare e di monitorare la pressione e battiti almeno 2 volte alla settimana . Modifica la terapia dei farmaci che quindi diventa 3 volte al giorno mezza pastiglia di propafenone da 150 + 1 pastiglia dopo pranzo di clopidogrel. Oltre a quest pastiglie mio papa' prende gia' 1 prostatil + 1 eutirox.

Chiedevo visto che mio papa' ha un rene solo che non siano troppe queste pastiglie da scaricare e soprattutto il clopidogrel(PLAVIX) ho visto le controindicazioni provoca emoraggie .

attendo vs considerazioni a proposito
grazie
Francesco
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi il caso del suo papà mi lascia sempre più perplesso....inizialmente per l'atteggiamento del medico di base e poi per quello dello specialista. Ora non sò chi sia il cardiologo, ma con tutto il rispetto, non condivido la terapia che ha prescritto....sono però spiacente, ma a distanza personalmente non posso darle altri suggerimenti se non quello di chiedere spiegazioni non a noi, ma a chi le fà le prescrizioni assumendosene le responsabilità...in alternativa può anche consultare un altro cardiologo di sua fiducia (sà comesi dice: "due occhi vedono meglio di uno").
Saluti
[#6] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2010
si la ringrazio provero' anche da un altra parte
[#7] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2010
Buongiorno Dottore , la ringrazio per le risposte precedenti che mi sono state utili le chiedo una cosa che sicuramente mi sa rispondere mio papa' è senza tiroide e prende pastiglie eutirox 100 portate a 125 giornaliere per abassare il valore tsh che era di 7,7 . Con l'aumento di 25 dovrebbe diminuire il valore tsh o aumentare ?

grazie

[#8] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Dovrebbe diminuire....
Saluti
[#9] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2010
quindi se invece dopo un controllo di tsh è aumentata' (da 7,7 a 15,820 )cosa vuol dire che mio papa' prende male le pastiglie ?
[#10] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
E' possibile....senta cosa ne pensa l'endocrinologo che lo segue.....
[#11] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2010
attualmente su questa cosa lo segue il Dottore di base che secondo lui non prende bene le pastiglie cioè a digiuno alla mattina mezz'ora prima di colazione
[#12] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi non sò cosa dirle....per l'ennesima volta non condivido i comportamenti e le decisione dei colleghi...
Per il problema tiroideo suo padre DEVE essere seguito da uno specialista endocrinologo, che deciderà sui dosaggi dell'Eutirox valutando l'andamento della risposta al farmaco...
A questo punto qualsiasi ulteriore richiesta di consulenza non può che determinare risposte "stucchevoli" da parte mia...
la prego pertanto di non postare altre domande se l'atteggiamento nei riguardi dei problemi salutari di suo padre continuerà ad essere così poco professionale....