Utente 168XXX
Gentili dottori,sono una ragazza di 23 anni e da quasi una anno soffro di acne cistica al viso,al momento sono in cura da una dermatologa che mi ha prescritto molte creme che ho usato a sere alterne o al pomeriggio (Acnaid gel,Nadixia crema,Filloskin).Ora sto invece facendo la cura con:

Zitromax 2 cicli da 3 compresse ogni 10 giorni
Crystacide al pomeriggio (che però non ho ancora usato)
benzac 10% la sera dopo aver provato il 5% senza alcun risultato
zeloglin al mattino
in più il detergente diakon tau.

Volevo innanzi tutto chiedere un parere poichè sono in cura da quasi 2 mesi senza vedere alcun risultato,anzi un lieve peggioramento.
In più volevo chiedervi se è normale che la pelle si stia squamando,è secca ,arrossata ,ruvida e mi tira.Immagino sia l'effetto del benzac che sto usando da 5 giorni. La dottoressa i ha visto venerdì ma la pelle non era così,purtroppo non mi è possibile contattarle fino a giovedì quindi non so se sospendere l'applicazione o fare a sere alterne o passare al 5% . Ho paura di rovinare definitivamente la pelle.
Devo però dire che i brufoli sono migliorati,non sono più presenti le fastidiosissime pustole e sono meno gonfi.

Se è possibile,cose mi consigliate di fare riguardo l'uso di benzac 10%?

grazie


saluti
Angela

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giulio Sonego
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Gentile paziente,
come sicuramente saprà, non possiamo dare giudizi terapeutici in questa sede. Quello che posso dirLe è che il benzoil perossido ( il Benzac che lei ha citato), è un ottimo trattamento dell'acne, però frequentemente se non sempre , porta a forte secchezza della pelle. Questa secchezza viene generalmente ben compensata con una crema idratante. Consiglierei di ritornare dalla dermatologa e nel frattempo se il fastidio è particolarmente accentuato, di sospendere momentaneamente tale farmaco.
Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 168XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dr. Sonego,
la ringrazio intanto per la risposta.Certamente ritornerò dalla mia dermatologa,il problema è che però dovrò aspettare a giovedì e non mi è possibile nemmeno contattarla telefonicamente. La mia paura è che un uso prolungato del benzac possa danneggiare la pelle(è possibile un danneggiamento irreversibile?),il fastidio è chiaramente sopportabile per ora ma ho dubbi sulla sospensione della terapia ,con il suddetto farmaco, fino a giovedì.Può essere un problema?
D'altra parte ho anche timore nel continuare vista la reazione della mia pelle!

grazie

Saluti
Angela
[#3] dopo  
Dr. Giulio Sonego
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Tranquilla, la sospensione della terapia topica (locale) per qualche giorno non comporta alcun problema.
Un saluto
[#4] dopo  
Utente 168XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille dottore.
Ho sospeso la terapia e con la crema idratante la pelle sta tornando pian piano come prima.
Posso farle un'ultima domanda?
Mi è stata diagnosticata da due dermatologi ance cistica al viso dopo la visita e l'ecografia pelvica si è esclusa la causa ormonale.Ho però letto,sentito e mi è stato anche detto da altri medici che l'unica soluzione per risolvere definitivamente il problema è la pillola anticoncezionale. Mi chiedo però se dall'ecografia pelvica risultava tutto nella norma (qui il referto:
Vescica normodistesa a pareti di regolare spessore.Assenza di lesioni endolume. Utero in sede,avf, morfovolumetricamente nei limiti. Ecostruttura del miometrio omogenea. Non si osservano raccolte fluide nel Douglas. Annessi bilateralmente normali per morfologia e dimensioni.)
perchè si insiste sulla pillola? la causa è comunque ormonale pur non dipendendo dalle ovaie? sarebbe opportuno fare anche dei dosaggi ormonali?o rivolgersi a un'endocrinologo?
La dermatologa che mi ha in cura mi ha detto che non è un problema ormonale e non va curato con la pillolla ma mi rimangono dei dubbi.
La ringrazio nuovamente per la disponibilità.
Saluti

Angela
[#5] dopo  
Dr. Giulio Sonego
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Salve, premesso che non possiamo dare giudizi, meno che mai terapeutici, mi sento di concordare con la sua dermatologa. E di dissentire sul concetto che la pillola anticoncezionale è l'unico trattamento definitivo per l'acne, anzi.. Per quanto riguarda i dosaggi ormonali, la sua dermatologa, raccogliendo i dati anamnestici (la storia clinica) avrà sicuramente valutato l'opportunità o meno di richiederli.
Continuo quindi a consigliarle di affidarsi alla sua dermatologa, vedrà che andrà tutto per il meglio.
Un saluto