Utente 152XXX
Buonasera,
Da diversi mesi ormai soffro dei seguenti disturbi: minzione frequente e notturna, senso ricorrente di fastidio al basso ventre e sensazione di incompleto svuotamento, fitte fastidiose all'inguine sx durante l'eiaculazione, drastico calo del desiderio e difficoltà a raggiungere l'erezione e a mantenerla. A seguito di esame ecografico tutto risulta a posto: prostata e vescica di normali dimensioni, perfetto svuotamento e residuo fisiologico, testicoli e reni ok. Vado dall'urologo con l'esito degli esami e dopo avermi visitato anche testicoli e prostata mi diagnostica una cistite (premetto che non avvertivo bruciore durante la minzione) e mi prescrive due cicli di antibiotici. Finiti questi effettuo urinocoltura e l'esito risulta negativo, nessuna infezione in corso, e anche i valori ormonali (prolattina, testosterone etc) verificati con un esame del sangue risultano nella norma.
Al termine di queste cure i fastidi minzionali sono ridotti, almeno non mi sveglio più la notte, ma non scomparsi del tutto mentre quelli di natura sessuale no, affatto. Il Dr. mi dice che è un fattore psicologico e che tutto è ok. A me tutto ok non sembra. Devo fidarmi del suo parere o meglio cambiare specialista? Consigli? La situazione mi ossessiona...può proprio essere questo il problema?
Grazie anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la griglia diagnostica proposta dal collega mi sembra condivisibile e,quindi,le conclusioni terapeutiche sono plausibili.
L'aver escluso patologie urogenitali dovrebbe tranquillizarLa ma,a questo punto,eseguirei uno spermiogramma con coltura da valutare con il medesimo specialista o con uno nuovo.Cordialità.