Utente 277XXX
salve da un po di tempo mi è sorto un dubbio,il mio pene in erezione risulta un po storto,pero non so se possa recare problemi al rapporto sessuale o se è solo una curvatura visibile esteticamete ma innocua.come si valuta? di quanti gradi deve essere la curvatura per portare problemi? grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fausto Ferrini
24% attività
8% attualità
8% socialità
MOSCIANO SANT'ANGELO (TE)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
Guardi,non esistono parametri di riferimento di curvatura.tutto e' relativo ....l'estetica scusi non conta alcunche'.Conta la difficoltda' o meno che Lei abbia nella penetrazione.Se lei,che da come descrive ha un incurvamento congenito del pene,non ha problemi alla penetrazione,non necessita assolutamente di alcun trattamento;perché La sua condizione non cambiera' nel tempo; questa e' e questa rimane.Dunque, perche' farsi preoccupazioni o problemi?Diversa e' la condizione di chi ha gia' difficolta' alla penetrazione.Se Lei ripeto non ha problemi alla penetrazione lasci stare tutto come e';l'estetica qui non conta,mi permetta;conta la funzionalita'.
Cordialmente,dott.F.Ferrini'.
[#2] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
concordo nella affermazione che il parametro più importante è il disagio o meno durante i rapporti. Ciò detto in linea di massima curvature inferiori ai 30° sono compatibili con un coito normale, curvature superiori ai 60° richiedono in genere correzione chirurgica, gradi intermedi di curvatura vanno valutati da caso a caso.