Utente 277XXX
salve da un po di tempo mi è sorto un dubbio,il mio pene in erezione risulta un po storto,pero non so se possa recare problemi al rapporto sessuale o se è solo una curvatura visibile esteticamete ma innocua.come si valuta? di quanti gradi deve essere la curvatura per portare problemi? grazie
[#1] dopo  
Dr. Fausto Ferrini
24% attività
4% attualità
8% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Guardi,non esistono parametri di riferimento di curvatura.tutto e' relativo ....l'estetica scusi non conta alcunche'.Conta la difficoltda' o meno che Lei abbia nella penetrazione.Se lei,che da come descrive ha un incurvamento congenito del pene,non ha problemi alla penetrazione,non necessita assolutamente di alcun trattamento;perché La sua condizione non cambiera' nel tempo; questa e' e questa rimane.Dunque, perche' farsi preoccupazioni o problemi?Diversa e' la condizione di chi ha gia' difficolta' alla penetrazione.Se Lei ripeto non ha problemi alla penetrazione lasci stare tutto come e';l'estetica qui non conta,mi permetta;conta la funzionalita'.
Cordialmente,dott.F.Ferrini'.
[#2] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
8% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
concordo nella affermazione che il parametro più importante è il disagio o meno durante i rapporti. Ciò detto in linea di massima curvature inferiori ai 30° sono compatibili con un coito normale, curvature superiori ai 60° richiedono in genere correzione chirurgica, gradi intermedi di curvatura vanno valutati da caso a caso.