Utente 237XXX
Buongiorno,

sono un diabetico tipo 2 insulino dipendente di 60 anni. Sono alto 173 cm per 68 Kg.. Glicata 7.4.
Assumo giornalmente Janumet e Glucobay + 15u Lantus a sera.
A causa di iperglicemie post prandiali prolunfate oltre le 5 ore ( anche solo per 70 g. di pasta ), ritengo che la terapie orale non abbia più effetto sul mio fisico, e pertanto sto pensando di richiedere al mio Medico il passaggio ad un insulina ultrarapida + Lantus.

E' gestibile questa associazione di insuline ? L'insulina ultrarapida è da iniettare anche quando si salta il pasto ( o un semplice spuntino ) ?

Ringrazio per la cortese attenzione

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,

rispondo alle Sue domande nello stesso ordine:

1) assolutamente si;

2) assolutamente no.

Prima però di passare all'insulinoterapia, provi col Suo Curante ad ordinare meglio i Suoi pasti.


Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 237XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno Dottor Marcolongo,

La ringrazio per la cortese risposta. In verità, ho già provato a rimodulare quantità e qualità dei pasti assunti, ma causa il mio lavoro, non riesco mai nell'obiettivo .
In pratica, mangio una volta al giorno ( di sera ) facendo spuntino a mezzogiorno .
Quest'atteggiamento, associato ad un improvviso ed innaturale (per me) disgusto per la carne, mi ha provocato, sia pure con utilizzo della Lantus, una forte anemia e sideremia associata ad iperglicemia post prandiale.
E' questo il motivo per cui pensavo di passare alla terapia di Lantus+ Ultrarapida.

grazie e cordiali saluti