Utente 428XXX
Buongiorno,

innanzitutto grazie per la disponibilità nel rispondere al mio quesito.
Ieri sera mi è successo qualcosa di insolito: mi sono accorto di avere lo slip imbrattato di sangue, premetto che ho una ragade anale da un po' di tempo che tengo sotto controllo, credevo fosse quella la causa.

Invece mi sono accorto che il sangue fuoriusciva da una piccola lesione della sacca scrotale.
Ho tamponato con un dischetto e dopo qualche minuto la fuoriuscita di sangue si è arrestata.
Ho osservato meglio la lesione, è di pochi millimetri, di colore rosso scuro quasi violacea, sembra quasi un bulbo pilifero "scoppiato" (scusate l'errata nomenclatura ma cerco di rendere l'idea!).

Ho applicato del Gentalyn beta, sono passati due giorni e non ho avuto piu' sanguinamenti.
Potete darmi il vostro punto di vista?
La cosa mi ha un po' inquietato.
Nel caso di visita specialistica mi consigliate di rivolgermi ad un dermatologo o sono nel giusto a consultare un andrologo?

Grazie mille.

Ps due anni fa mi hanno "bruciato" dei condilomi sul pube, potrebbe essere una recidiva del papilloma virus in un'altra regione?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

non mi allarmerei più di tanto, infatti potrebbe trattarsi come lei ci suggerisce di un sanguinamento dovuto alla rottura di una piccola cisti sebacea per infiammazione di un bulbo pilifero, tuttavia valuti l'evoluzione della situazione e se vuole anche vista la sua precedente storia clinica, colga l'occasione per fare una visita preventiva.

cordialità
[#2] dopo  
Utente 428XXX

Iscritto dal 2007
Grazie mille per la celere risposta Dott.Maretti.
Nel caso fosse questa la causa faccio bene ad applicare Gentalyn Beta?
Se si per quanti giorni ancora?

Se volessi approfondire la questione mi consiglia un consulto da un dermatologo o da un andrologo?

Cordialmente
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
nel caso fosse è meglio applicare solo antibiotico, cioè gentalyn e comunque per approfondire scelga lei o dermatologo o andrologo.

Ancora cordialità
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

casi come il suo sono quasi sempre determinati dalla rottura di piccole varicosità venose della cute scrotale, qualche volta molto diffuse, come dei puntini bluastri della cute.
A mio parere non metta creme. Il sanguinamento modesto cessa da solo e non ha bisogno di terapie.
una visita andrologica può essere sempre importante. Tutti i maschi dovrebbero farla.
Io consiglierei l'andrologo piuttosto che il dermatologo che si interessa solo dei rivestimenti cutanei e mucosi, non degli organi genitali
cari saluti
[#5] dopo  
Utente 428XXX

Iscritto dal 2007
Grazie mille Dott. Pozza del suo ulteriore consulto,

ho notato che c'e' qualche altro puntino scuro sullo scroto, spero non scoppino anche questi.

Puo' contribuire secondo lei il fatto che per motivi lavorativi, sono obbligato a stare seduto parecchie ore al giorno?

Consiglia un'alimentazione particolare?

Da un paio di mesi sono stato obbligato ad un'attività fisica ridotta (problemi al ginocchio) ritornare ad un esercizio fisico costante puo' aiutare a non avere problemi del genere in futuro?

Grazie mille della disponibilità.