Utente 123XXX
Buonasera, premetto che mio padre è affetto da una grave malattia che è la sla. Ma a prescindere da tutto ciò ha anche problemi vascolari (ostruzione arterie, aorta femorale, asse illiache, della carotide sinistra 87% e destra 60%). Inoltre è iperteso. Da circa dieci giorni lamenta un dolore sotto le costole lato sinistro soprattutto quando è disteso o quando tossice e durante la notte sente molto calore. Unltimamente a causa di riduzione di peso dovuto alla sla la sua pressione risultava molto bassa e prendeva mezza compressa di combisartan da 160. Circa settimana scorsa è capitata una cosa strano subito dopo il pranzo si è sentito una cosa in gola e subito dopo gli è uscito il sangue dal naso solo dalla narice destra fino a tardi serata quando una volta misurata la pressione è dopo averno notato che era a 160 e 109 ha preso una mezza compressa della pressione e si era fermato il sangue e la pressione scesa. Ha alti e bassi di pressione (90-60 oppure 130/80 ) dipende dai giorni. intanto adesso sta prendendo mezza compressa. Da quel giorno non si sente molto bene la notte dorme poco e lamenta quel dolore sotto le costole e sente caldo. I medici che lo hanno controllato dicono che è il colon ma io ho qualche paura che posso essere un problema vascolare , che ne pensate? Che controllo possiamo fare per capire cosa è? per farlo riprendere un po fisicamente gli stiamo facendo delle flebo ma oggi non è stato possibile poichè la vena si spezzava. Dimenticavo come farmaci per la circolazione prende trental 400 mattina e sera e plavix alle 15 per la sla rilutex una compressa ed epynal 400 una compressa e per al pressione combisartan 160mg

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
vorremmo sinceramente esserLe di aiuto, ma comprenderà la difficoltà in questo caso di fornire a distanza valutazioni che risultino maggiormente attendibili di quelle di chi ha la possibilità di esaminare le condizioni di Suo Padre dal vivo, soprattutto in considerazione della complessità del quadro clinico che ci propone.
Non è possibile quindi stabilire da qui se il dolore nella sede che ci descrive possa essere riferibile ad un "problema vascolare", anche se ciò sembrerebbe alquanto improbabile.
Una valutazione cardiologica ed una ecografia dell'addome potrebbero essere certamente indicate.