Utente 708XXX
Età:28
Gentilissimi dottori, sono una ragazza di 28 anni, da sempre affetta da acne; negli anni addietro, in seguito ad esami specifici ormonali pare che tale patologia fosse da attribuire ad ovaio policistico. Sono stata in cura con Diane, ma senza grandi risultati. Ora un anno fa ho avuto un bimbo, e all'ultima ecografia, non si vedevano cisti ovariche, effettivamente la pelle sembra migliorata, ma è rimasta molto "brutta". Ci sono molti brufoletti sottopelli, punti neri e al tatto non è affatto liscia. Non vorrei andare contro quello che viene detto nel regolamento, ma la mia domanda era: nel centro estetico che frequento effettuano una specie di microdermoabrasione che sfrutta il corindone(ossido di alluminio), che mi è stata consigliata per la mia pelle che si mostra anche asfittica; senza voler pubblicizzare nulla, cosa mi consigliate? può essere nociva? Non vorrei peggiorare la mia situazione, ma vorrei poter vedere meglio il mio viso. Grazie infinite

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.sig.ra
la Dermatologia allo stato attuale si sta decisamente orientando,specialmente per quel che riguarda i colleghi piu'attenti alle nuove richieste dermocosmetologiche,verso un approccio scientifico agli inestetismi e problemi correlati,quali il suo.Sono possibili molteplici approcci(peeling con acidi,dermoabrasione,laseresurfacing,etc)che ritengo debbano essere di competenza medica,anche a sua garanzia .Consiglio dunque di rivolgersi a medici,Dermatologi o medici esperti in med.estetica per la valutazione del caso ed eventuali terapie.
Cordialita'
Dott.Giampiero Griselli
[#2] dopo  
Prof. Matteo Basso
24% attività
0% attualità
4% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2004
Gentile utente,
la soluzione delle cicatrici d'acne è un problema che ci viene sempre + richiesto e per il quale riusciamo oggi a far molto.Si deve fare una visita per definire il tipo di cicartici e valutare la tecnica migliore per migliorarle.
A seconda del loro tipo vi sono 2 fasi: la prima di riduzione della loro profondità con dermoabrasione, peeligns,laser,ecc e la seconda di riempimento per innalzare il pavimento della cicatrice con filler.
I risultati combinati delle 2 tecniche danno buoni risultati. Saluti