Utente 268XXX
Buongiorno,
ho 29 anni e da 5 giorni mi capita di sentire la sensazione di punture-pizzicori-formicolii qua e là nelle diverse parti del corpo; inizialmente pensavo si trattasse di prurito, ma poi mi sono resa conto che è un fastidio che il mio corpo percepisce ma non richiede neccessariamente l'azione di grattarsi. La notte dormo senza accusare il problema, o meglio non me ne accorgo. Solo stanotte ho avuto un sonno irrequieto a causa di tachicardia e cardiopalmo e mi sono anche resa conto della sensazione di punture. Inoltre da un giorno mi sono comparse delle macchioline rosse sottocutanee nella schiena. Per il resto non ho altri sintomi se non qualche mal di testa e dolori cervicali ma credo siano legati al fatto che mi trovi in una città con clima molto rigido. Poichè sono fuori città, ho cercato di fare una ricerca online per capire quale fosse il problema ma ho letto malattie associate alla sintomatologia abbastanza serie e mi sono preoccupata. Potrebbero essere sintomi legati a un linfoma o potrebbe trattarsi di una semplice allergia?
(Non so se possa essere utile, ma da 10 anni a questa arte dalle analisi del sangue si sono sempre riscontrate valori alti di VES e PCR senza capire mai il perchè nonostante innumerevoli visite; inotre a febbraio ho effettuato una visita cardiologica più ECG dalla quale non è emerso alcun problema).

Vi ringrazio
Cari saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
è impossibile esprimere un parere con gli elementi a disposizione.
In linea generale, un problema "lieve" («sensazione di punture-pizzicori-formicolii qua e là nelle diverse parti del corpo», «un fastidio che il mio corpo percepisce ma non richiede neccessariamente l'azione di grattarsi», «La notte dormo senza accusare il problema») e acuto («da 5 giorni mi capita») non giustifica allarmismi, soprattutto se stiamo parlando di un soggetto - nonostante «da 10 anni [...] valori alti di VES e PCR» - giudicato sano («senza capire mai il perchè nonostante innumerevoli visite»).
Eviti la ricerca dell'autodiagnosi, che serve solo a generare ansia.
Se ritiene che sia il caso di vedere un medico, proceda in tal senso.
Saluti,
[#2] dopo  
 Staff Medicitalia.it
44% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Gentile utente,
ci risulterebbe che abbia inviato una replica ma evidentemente per qualche problema tecnico non appare. Le suggeriamo di provare a reinserirla (magari conservano una copia del testo in caso il problema si ripeta, così da potercelo inviare a staff@medicitalia.it per eventuali verifiche tecniche).

Grazie e cordiali saluti,
staff@medicitalia.it
[#3] dopo  
Utente 268XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la risposta e mi scuso per il ritardo.
Intanto il mio fastidio prosegue ormai da un mese in modo non costante: in alcuni giorni è presente in modo più o meno lieve e in altri è assente senza riuscire a correlarlo a "situazioni" particolari. E' incostante anche durante il giorno in modo del tutto casuale, va e viene in modo migrante in tutto il corpo.
Con il tempo mi sono resa conto che non si tratta di un vero e proprio prurito ma una di una sensazione, come se passeggiassero degli insetti sotto pelle e/o in alcuni casi sensazione di punture o bruciori alla pelle.
Ho preso l'entistaminico per 10 gg ma non ho riscontrato particolari modificazioni della sensazione.
Poichè ho notato la pelle un pò secca allora da qualche giorno ho iniziato ad utilizzare detergenti per pelli sensibili e disidratate.

Purtroppo non ho la possibilità di consultare un medico, se non attraverso un pronto soccorso ma vorrei evitare.

Non avendo altri sintomi oltre a quelli descritti, mi devo comunque preoccupare? Da cosa potrebbe dipendere tale sintomatologia?

Ringrazio nuovamente
[#4] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Potrebbe essere sufficiente una visita del Suo medico di famiglia quando farà ritorno a casa.
Se vive stabilmente lontano dalla sua città, sarebbe opportuno avere un MMG dove di fatto risiede.
E infine è sempre possibile ricorrere anche agli specialisti in libera professione (il neurologo dovrebbe essere il più indicato nel Suo caso).
Saluti,