Utente 298XXX
Gentili Dottori,
premesso che sono una persona ansiosa ma razionale, vi spiego in sintesi il mio problema.
ho quasi 27 anni, da circa 6 anni soffro a periodi alterni di attacchi di ansia e talvolta di panico.
ora sono in cura da una specialista per risolvere questo problema.
a parte questo, da qualche anno soffro di extrasistoli molto frequenti, che mi sono stati accertati anche con visita cardiologica 3 anni fa.
Il cardiologo m disse che le extrasistoli erano parecchie, ma non da prendere beta-bloccanti e che erano dovute ad una componente psicologica.
ormai con queste aritmie ci convivo e non mi spaventano più.
purtroppo però, come ho anticipato, talvolta vado in preda al panico: inizio con uno stato improvviso di angoscia ed agitazione apparentemente non connesso ad eventi (come un nodo al petto), m sudano le mani, mi gira la testa e da lì a poco raggiungo un picco di panico arrivato al quale mi inizio a calmare.
nell'ultimo periodo, invece, ho nuovi sintomi: a parte un senso generale di debolezza e di allarme (dal risveglio, mentre la notte generalmente dormo bene), mi affatico anche facendo piccoli sforzi; cammino anche per brevi tratti e mi sento il fiato corto e oppressione al torace, accompagnati talvolta da capogiri e senso di sbandamento. in queste situazioni le extrasistoli si presentano sempre.
non ho voglia di allarmarmi, ma solo di sapere da voi se questi episodi sono dovuti solo a stress (a novembre ho perso mio nonno e da lì non mi sono del tutto ripresa; inoltre da due settimane ho iniziato un nuovo lavoro molto impegnativo); oppure è meglio che io faccia un'altra visita cardiologica? oppressione al petto, fiatone e capogiri dopo una piccola passeggiata, possono essere creati solo dalla mia mente (non mi stupirebbe) ??
vi ringrazio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
E' molto verosimile che i sintomi che lei riporta siano attribuibili ad attacchi di panico.
Tuttavia un esame Holter cardiaco delle 24 ore e' consigliabile
Arrivederci
cecchini