Utente 801XXX
Buongiorno,
a causa di un vellichio in fondo alla gola che mi porta ogni tanto a tosse secca e prurito interno sotto il mento mi sono sottoposto all'Isac Test su consiglio dell'allergologo.
Ne è risultato che sono allergico a:
Erba canina Graminacee ncyn d 1 Graminacee gruppo 1: 2 ISU E
Coda di topo rPhlp 1 Graminacee gruppo 1 2,4 ISU E

Acari nDer f 1 Cisteina proteasi 40ISU E
nDer f 2 Famiglia NPC2 107 ISU E
nDEr p 1 Cisteina proteasi 23 ISU E
rDER p2 Famiglia NPC2 80 ISU E

Assenzio selvatico nArt v3 Proteina trasferimento lipidico 3.8 ISU E

Quando ero piccolo soffrivo di allergia agli acari e gramincee anche se non diagnostica con l Isac test ma con delle semplici punturine (erano gli anni 80...), allergia che mi è durata sino ai 10 anni poi piano piano è completamente sparita.
Ora mi è tornata con fastidio infondo alla gola e sotto il mento che mi dura da tre mesi circa (fine gennaio).
E' normale questo ritorno fortissimo dell'allergia in età adulta?
Essendo un soggetto molto ipocondriaco sono da escludere gravi patologia autoimmuni correlate a questo ritorno e peggioramento dell'allergia?



Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Purtroppo le allergie possono sparire e ricomparire dopo moltissimi anni nella stessa forma o anche diversamente. Non esiste correlazione con altre patologie, è legato al proprio sistema immunitario. Conviene prendere le normali precauzioni come copertura anti-acaro per materasso e cuscino e assumere antistaminico. Sicuramente è utile fare una visita allergologica.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 801XXX

Iscritto dal 2005
Grazie mille della risposta Dr. Jan Walter Schroeder. Volevo aggiornarla sulla visita otorinolaringoiatrica che ho fatto su consiglio dell'allergologo. Attraverso una laringoscopia mi è stata diagnosticata una modesta iperemia alla laringe "compatibile con un probabile" reflusso gastroesofageo.
Per cui questo sintomo che mi ricorda l'allergia agli acari che avevo quando ero bambino sembrerebbe ora dovuto appunto ad un reflusso. Sto prendendo ora delle pillole di preptazol a basso dosaggio per due mesi per vedere se è proprio questo.
Come dicevo io sono un po' ipocondriaco e a tutto questo aggiungo quanto segue. Da 6 mesi lavoro vicino ad una stampante, e la mia paura leggendo su internet tanti articoli è quella di aver sviluppato una sensibilità chimica multipla e che questo iperemia sia dovuta a questo e non al reflusso.
Le polveri sottili del toner possono causare questa iperemia oppure lei lo esclude? Purtroppo dopo aver letto tante cose su internet mi sto allarmando tantissimo.