Utente 306XXX
Buon giorno

da circa due anni ho un problema alla mandibola. Spesso mentre masticavo sentivo uno scricchiolio alla parte sinistra della mandibola, sintomo che non è più presente se non saltuariamente. Qualche miglioramento l'ho notato dopo aver fatto il bite da mettere la notte, purtroppo però ultimamente sto avendo altri problemi. Da circa un anno e mezzo, ho l'orecchio sinistro perennemente ovattato. Ultimamente ho notato che se quando ho la sensazione di ovattamento, mi tocco la parte tra mandibola e orecchio, la sensazione passa. Tra gli altri sintomi, ho spesso mal di testa, dolori al collo e a volte sento un bruciore alle orecchie. Potrebbero essere sintomi legati al mio problema alla mandibola? Ho fatto sia la visita da un'odontoiatra e sia una visita maxillo-facciale ma in entrambi i casi mi è stato solo consigliato di utilizzare il bite. Ho fatto anche una visita dall'otorino che non ha riscontrato alcuna anomalia alle orecchie. In attesa di risposta, Vi ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Alfredo Luglio
20% attività
0% attualità
0% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2012
Gent.Utente

Quanto descrive dovrebbe essere causato da una arto-miopatia dell'articolazione temporo-mandibolare.
Lo scricchiolio di cui riferisce è sintomo quanto meno di meniscopatia articolare.
I miglioramenti dovuti con l'applicazione di Bite mi inducono pensare che il tutto sia dovuto da una malocclusione dentaria.
Premesso che ritengo incongrua una terapia "notturna" con Bite, ritengo che per la soluzione del suo caso sia necessaria una consulenza gnatologica accreditata.....
Cordiali saluti
Alfredo Luglio
[#2] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
La quasi scomparsa dello scricchiolio è un ottimo segno.
Il bite ha verosimilmente funzionato.
Come ha giustamente fatto rilevare il dr. Luglio, è un segno di sofferenza del disco articolare.

Ma l'insorgere di altri problemi, in particolare il mal di testa e al collo, fanno intuire che c'è dell'altro.

Il sospetto diagnostico da verificare è che lei soffra di bruxismo , notturno o diurno.
Qui dei link che le illustrano la problematica:
www.malocclusione.it/archivio/bruxismo_cause.pdf
www.malocclusione.it/archivio/bruxismo_diagnosi.pdf
www.malocclusione.it/archivio/bruxismo_terapia.pdf
www.medicitalia.it/minforma/Gnatologia-clinica/1363/Bruxismo-diagnosi-e-terapia

Questo sospetto andrebbe verificato, preferibilmente con una diagnosi strumentale.

La terapia, a parte quella quasi sperimentale che sto personalmente conducendo, è normalmente quella del bite rigido costruito su misura dall'odontoiatra da usare di notte.
E' una terapia assolutamente razionale, congrua, efficace, pluriconfermata dalla letteratura internazionale.

Il bite deve però essere fatto bene: niente di quelle cose automodellanti che si comprano in farmacia.

Se l'ipotesi bruxismo non dovesse essere confermata, occorrerà capire quale è il tipo di disfunzione che la porta ai suoi sintomi.

Lo specialista di riferimento è sempre lo gnatologo, non altri; nel link sotto una descrizione della figura professionale:
www.medicitalia.it/sergioformentelli/news/439/Lo-gnatologo-ma-chi-e-costui

Sarà lui, quello vero, a costruire, se è il caso, un nuovo bite e decidere quando e quanto tempo portarlo, non certo un dentista on-line.
La letteratura scientifica internazionale è ampia e documentata, e favorevole sia al bite notturno che a quelli indossati quasi 24h/24h.
Dipende dalla situazione clinica, e dall'esperienza dello gnatologo.

Mi associo alle conclusioni del dr. Luglio, di farsi visitare da uno gnatologo "in gamba".



[#3] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
Buon pomeriggio

Vi ringrazio per le risposte. Per quanto riguarda il bite, sto continuando a tenerlo la notte anche se da un po di giorni è tornato un piccolo dolore alla parte sinistra della mandibola, dove effettivamente ho anche l'orecchio ovattato. Per quanto riguarda il mal di testa, mi capita sporadicamente, sento una sensazione di bruciore alle orecchie, sensazione che avverto anche se ascolto musica nelle cuffie con volumi non eccessivi. Si potrebbe trattare di un'infiammazione che causa a sua volta i problemi sopracitati? In attesa di risposta Vi porgo i miei più cordiali saluti.