Utente 307XXX
Egregi Signori Medici,

Da circa 1 anno ho notato che il mio sperma ha un colore giallognolo, non giallo intenso, e che soprattutto è maleodorante, tant'è che annusandolo mi vien la nausea! Non ho alcun tipo di problemi durante l'eiaculazione, zero bruciore, zero fastidi.

Premetto che sono un ragazzo di 18 anni che non ha mai avuto problemi di salute gravi. Sono alto circa 1.80m e peso 80Kg. Ho una vita piuttosto sedentaria per lo studio eccessivo e mangio molto (Quasi sempre) insaccati. (Altrove ho letto che questi disturbi possono essere causa di una cattiva alimentazione, per tale motivo li riporto)

Questi disturbi mi creano problemi con la mia ragazza quando abbiamo dei rapporti completi.

Non mi sono mai sottoposto ad esami in ambito Andrologico e quindi non so proprio quale strada intraprendere.

Aspettando una Vostra risposta, Vi porgo quattro domande dirette. Spero vivamente di ricevere risposte.

DOMANDA n°1: Il colore giallognolo dello sperma può essere segno di prostatite? Il colore potrebbe derivare dall'infezione?

DOMANDA n°2: Da cosa deriva il male odore dello sperma?

DOMANDA n°3: La prostatite può dar luogo a necrozoospermia, o sono due cose assolutamente incoerenti?

DOMANDA n°4: La prostatite può essere causa di sterilità?

Ringrazio in anticipo per le risposte, mi chiarirebbero molti dubbi.

Cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

DOMANDA n°1: Il colore giallognolo dello sperma può essere segno di prostatite? Il colore potrebbe derivare dall'infezione? Potrebbe trattarsi sia di una infezione che ad esempio della sua alimentazione.

DOMANDA n°2: Da cosa deriva il male odore dello sperma? Potrebbe essere la conseguenza o dell'infezione oppure come già detto dell'alimentazione

DOMANDA n°3: La prostatite può dar luogo a necrozoospermia, o sono due cose assolutamente incoerenti? Sono due cose incoerenti

DOMANDA n°4: La prostatite può essere causa di sterilità? più che di sterilità di infertilità.

Uncordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
Egregio Dott. Carlo Maretti,

quindi da quanto ho capito, questi problemi (Sperma giallo e maleodorante) possono derivare anche da cause alimentari, con assenza di prostatite e/o altro. E' corretto?

In primo luogo dovrei correggere l'alimentazione e bere tanta acqua. Giusto?

Secondo la Vostra opinione, dovrei sottopormi ad esami andrologici?

Grazie per le risposte.

Cordiali Saluti
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
la visita andrologica permetterebbe di valutare se esistono patologie e comunque anche per prescriverle quegli esami che possono servire per fare una diagnosi.

Ancora cordialità
[#4] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
Egregio Dott. Carlo Maretti,

RingraziandoLa per le risposte ricevute, Le porgo un ultima domanda:

Regolare l'alimentazione (Nel caso non ci siano patologie in atto) è possibile eliminare i sintomi sopra citati? (Sperma giallo e maleodorante)

Se sì, in quanto tempo un buon regime alimentare può avere effetto? In quanto tempo si riscontrano appunto, miglioramenti, solo con l'alimentazione corretta?

Mille grazie per le risposte,

Cordiali Saluti
[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
si, equilibrare l'alimentazione dovrebbe migliorare i parametri citati, ma è difficile stabilire in quanto tempo un buon regime alimentare può avere effetto, ma è comunque una strada da percorrere.

Un cordiale saluto
[#6] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
Egregio Dott. Carlo Maretti

Grazie ancora per le risposte. Mi rasserena sapere che un buon regime alimentare possa migliorare la situazione. Da quando ho fatto il consulto (2 gg fa) ho già provveduto a migliorare l'alimentazione. Ho eliminato gli insaccati, prima mangiavo solo quelli, anche per pranzo e cena. Ora mangio tanta tanta frutta, legumi, verdure e carne (alimenti che prima, non toccavo proprio!). Cosa buffa, è che con questo regime alimentare ho risolto i miei problemi di stitichezza!Magari troverò anche qualche giovamento sul peso corporeo!

Spero di star facendo cosa buona, ho preso spunto dall'articolo qui su "MEDICITALIA" riguardo la salute della prostata.

Se ha qualche consiglio sarebbe ben accetto.

Grazie per l'assistenza!

Cordiali Saluti
[#7] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentle utente

una buona dieta prevede una alimentazione variegata, ma nel suo caso riduca la pasta, il pane e comunque i carboidrati che possono trasformarsi in grassi e ovviamente riduca i grassi maggiormente contenuti nei formaggi, insaccati, ecc, oltre ad evitare i dolci. Eventualmente si consulti con un dietologo

Un cordiale saluto
[#8] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
Egregio Dott. Carlo Maretti

La ringrazio vivamente per l'assistenza ricevuta.

Cordiali Saluti
[#9] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Prego