Utente 293XXX
Gentilissimo dottori mi vorrei scusare in anticipo e porvi un mio quesito che mi turba e spaventa.
Io ho sempre ansia e paura di morire sul colpo stroncato da un infarto o arresto cardiaco.
Ho eseguito ECG ecocardio prove da sforzo l unica cosa che esce e un lievissimo rigurgito mitralico che a detta del dottore e del tutto normale al punto tale da poterlo omettere nella diagnosi del referto.
Infatti sei mesi prima in ecocardio non c era scritto nulla e non avevo " flussi patologici ad ecocoloedopler " mentre dopo sei mesi " lieve rigurgito mitralico al ecocoloedopler "
Chiedo quindi se devo fare altro???
Se posso rischiare arresto cardiaco o infarto io ho sempre paura che mi viene???
Mi potreste dire i sintomi Dell infarto
Ho 23 anni
Nn bevo nulla
Nn fumo
Nn bevo caffè
Nn faccio uso di nessunissima sostanza o farmaco
Peso 71 kg per 170 cm

Vi prego di aiutarmi

Mica il rigurgito corrisponde con l insufficienza o magari la può provocare???

Mica il rigurgito corrisponde al prolasso o lo può provocare???

Grazie e cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Guardi chiunque ha paura dell arresto cardiaco.
Glo esMi che lei riporta sono normali e pertanto mi tranquillizzerei.
La saluto
[#2] dopo  
Utente 293XXX

Iscritto dal 2013
Grazie davvero per la risposta
Ma quel lieve rigurgito e vero come diceva il dottore che è del tutto normale ?? È svolte nemmeno lo scrivono nel referto ???

Ma coincide con insufficienza valvolare?

Ma coincide con il prolasso valvolare???

Può progredire in rigurgito medio o rigurgito grave???

Grazie mille
[#3] dopo  
Utente 293XXX

Iscritto dal 2013
Gentile dottore non sapendo se possa leggere il mio messaggio io lascio cmq un post sperando che possa aiutarmi

Mi trovo in vacanza e stamani mi sono svegliato a causa di un dolore toracico tipo una siringa , una puntura.
La sede e proprio dove sta la linea del petto in basso
Ossia sotto al petto circa 5 cm sotto il capezzolo
Il dolore e forte ma diminuisce se mi distendo ma aumenta soprattutto se mi toccò nel punto poco fa descritto.
Il dolore non è fisso
Stamattina ho trascorso la giornata in modo normale , giornata al mare e riposo pomeridiano durante il quale ho avvertito a volte questo dolore
Dopo poco mi ha tirato anche sulla spalla per circa un minuto dolore atroce proprio nel nervo sulla spalla.
Il dolore non aumenta con la respirazione
Vorrei chiedere se potrebbe essere un problema cardiaco tipo angina infarto o soprattutto miocardite o PERICARDITE.
chiedo scusa l ignoranza ma è per questo che chiedo a lei aiuto.

Mi consiglia di andare al pronto soccorso



Ora sono 13 ore che ho questo dolore
So che se fosse infarto in un ragazzo non passa nemmeno un ora e vero???