Utente 693XXX
Buongiorno,ho appena ritirato gli esiti del secondo spermiogramma effettuato per controllo fertilità:
dall'esame è emerso,come nel precedente,una conclusione relativa a teratozoospermia.
i valori dell'ultimo esame sono i seguenti(fra parentesi i precedenti valori):
periodo ast. 4gg (3)
volume. 3 (2)
coaguli assenti
ph 8 (8.5)
colore grigiastro
viscosità normale
lung filamento 0
n° spermatozoi 107.2 mL (121.1)
n° spermatozoi nell'eiaculato 321.72 mL (242.14)
cellule rotonde 0.02 (=)
leucociti 5836 migliaia (6163)
vitalità 82% (95)
MOTILITA' DELLO SPERMA
prog rett 60' 20% (27)
prog non rett 60' 30% (34)
tot rett 60' 50% (61)
in situ 60' 25% (15)
immobili 60' 25% (24)
motilità tot 60' 75% (76)
motilità tot 120' 5% (20)
prog non rett a 120' 30% (32)
in situ a120' 38% (13)
immobili 120' 27% (35)
motilità tot 120' 73% (65)
MORFOLOGIA
forme normali 2% (0)
patologiche 98% (100)

NB fra il primo e il secondo esame ho assunto un integratore(Olisper),ho effettuato un esame urologico ancora non concluso (mi mancano degli esami da fare)dal quale inizialmente non è si è evidenziato alcun problema.
Ho notato che con astinenza superiore ai 2 gg, il seme risulta essere "gelatinoso" (senza dolori).
Vorrei sapere cosa dovrei fare per poter sperare in un concepimento...
sono un ragazzo di 30 anni.
grazie per l'eventuale risposta.
Fabio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,
da quello che ci invia sembra essere presente una non perfetta motilità e soprattutto una importante alterazione della morfologia dei suoi spermatozoi. A questo punto bisogna arrivare a capire perchè il suo quadro seminale non è nella norma . Una astenoteratozoospermia (alterazione appunto della motilità e della morfologia) è un sintomo, un dato clinico che ha alla sua base diverse cause. Prima cosa da fare , in queste situazioni cliniche , è consultare un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana. Anche per la sua signora è consigliata una attenta rivalutazione ginecologica.
Un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#2] dopo  
Utente 693XXX

Iscritto dal 2008
Gent.mo Dott.Beretta,innanzitutto la ringrazio per la celerità della sua risposta...
Nella sua risposta,si riferisce ad un controllo per mia moglie,pensa esserci qualcosa di trasmissivo?
Lei ha sofferto di candide recidivanti e in alcuni casi mi ha trasmesso tale infezione,pensa potrebbe essere questo uno dei problemi?
La ringrazio nuovamente.
Fabio
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
un sospetto problema infiammatorio delle vie seminali richede sempre una attnta valutazione anche del partner.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#4] dopo  
Utente 693XXX

Iscritto dal 2008
Gent.mo dott.Beretta,Lei crede sia opportuna una totale astinenza dai rapporti sino a quando non si valuterà la causa e la forma di questa eventuale infiammazione delle vie seminali?
Secondo Lei,quali sarebbero gli esami che mia moglie potrebbe eseguire in attesa che io mi faccia tutti gli accertamenti del caso?
La ringrazio per l'eventuale risposta che vorrà darmi in attesa del nostro già fissato incontro.
grazie ancora,
Fabio.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
per i rapporti sessuali basta averli in modo protetto usando un preservativo. Per le indicazioni diagnostiche da seguire è bene che lei faccia una completa valutazione clinica in diretta con un esperto andrologo e la sua signora si deve rivolgere al suo ginecologo. E' la cosa più saggia da fare.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com