Utente 768XXX
Salve, come saprete dai miei consulti precedenti, in passato ho usufruito (tramite consiglio del mio andrologo) il priligy, con ottimi risultati!!, ieri sera ho avuto un rapporto sessuale dopo 7 mesi, avevo ancora una pastiglia di priligy facente parte della confezione che acquistai questo inverno e con scadenza febbraio 2014... ho atteso 1 ora e mezza come ho sempre fatto e come descritto dal bugiardino, ma haimè, per la prima volta e con grande stupore, non ha avuto risultato...come se non avessi assunto niente, ho fatto molta fatica e ad ogni piccola stimolazione sentivo di venire, a differenza delle altre volte che ho assunto il priligy dove la fatica era quella di raggiungere l'orgasmo, come può essere spiegabile questo non-effetto??, dato l'alto costo del farmaco, (che comunque dovrei ri-acquistare a breve) adesso la sicurezza che mi dava in passato questo farmaco non è più la stessa.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

gli inibitori della ricaptazione della Serotonina, se non esiste un contesto favorevole, soprattutto questo farmaco ad azione "rapida", purtroppo possono non funzionare.

Se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa terapia e questa frequente disfunzione sessuale le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/210-dapoxetina-nuovo-farmaco-trattamento-eiaculazione-precoce.html .

Un cordiale saluto.


[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

la dapoxetina, priligy, è stato uno dei tanti "flops" in ambito della terapia andrologica.
Non è un toccasana, anche se in una certa percentuale di pazienti ( nella mia personale esperienza circa il 30% di quelli che lo hanno assunto) vengono segnalati effetti temporali positivi.
Molto dipende anche dal contesto, dalla alimentazione, dall'alcool..

Come "una rondine non fa primavera" una mancata risposta non esclude che lei possa trovare utile l'assunzione del farmaco
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 768XXX

Iscritto dal 2008
Vi ringrazio per le vostre risposte Dr.Beretta e Dr.Pozza, in effetti penso sia stato un caso, nel senso che ho ripreso la stessa dose di priligy il giorno dopo riuscendo ad avere un rapporto orale giusto un ora dopo l'assunzione del farmaco, e un effetto devo dire c'è stato, probabilmente a me fa effetto giusto un ora dall'assunzione se ritardo il rapporto sessuale di mezz'ora o di 2 ore l'effetto già svanisce... poi volevo chiedervi l'altra volta dopo l'assunzione del priligy ho bevuto un thè al limone...può essere stato quello a vanificare l'effetto? mi sembra di aver letto che l'assunzione di ssri in concomitanza con agrumi tipo limone o arancia vanifichino l'effetto o sbaglio?
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non mi sembra che ill tè al limone sia da considerare un elemento utile per spiegare il "non funzionamento" della Dapoxetina.

Invece le ricordo che le compresse in commercio devono essere deglutite intere e si raccomanda di assumerle con almeno un bicchiere pieno d’acqua; da evitare anche l’associazione di alcool insieme alla Dapoxetina perché questo può scatenare od aumentare gli eventi avversi neurocardiogeni come la sincope.

Ancora un cordiale saluto.