tono  
 
Utente 252XXX
Buongiorno,
sono circa due settimane ormai che ho dolore in tutta la zona dell'avambraccio sinistro e nella piegatura del braccio stesso. Il dolore insorge subito dopo aver fatto qualche sforzo o aver sollevato qualche peso.
Sono già stata operata di decompressione al nervo ulnare quasi un anno fa senza ad oggi aver avuto miglioramenti sia nella forza che nel tono muscolare.
In attesa di effettuare una nuova elettromiografia la settimana prossima, volevo chiedervi quali altre analisi potrebbero essere utili per capire la natura del problema in quanto sono molto preoccupata. Grazie mille buona giornata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Michele Milano
48% attività
4% attualità
20% socialità
MONCALIERI (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
il tipo di sintomatologia che lei riferisce mi fa pensare più ad una tendinite del capo distale del bicipite brachiale più che ad una patologia dovuta ad una compressione neurologica periferica.
Le consiglio, prima di fare esami strumentali, di sottoporsi ad una valutazione specialistica.

Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
Buonasera Dottore, innanzi tutto grazie della Sua risposta, provvederò a sottopormi ad una visita specialistica, nel frattempo volevo chiederLe se, nel caso in cui fosse confermata la diagnosi, si tratterebbe di un problema su cui bisogna intervenire chirurgicamente. Grazie Le auguro una buona serata
[#3] dopo  
Dr. Michele Milano
48% attività
4% attualità
20% socialità
MONCALIERI (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
No. Nel caso di una tendinite del capo distale del bicipite brachiale la terapia è in genere farmacologia e fisioterapica.

Cordialmente
[#4] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio nuovamente Dottore
[#5] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno Dottore, in attesa di andare in visita dall'ortopedico, volevo chiederle un'altra cosa, se è possibile. Continuo ad avere dolori a tutto l'avambraccio, nonostante abbia evitato di fare sforzi in questi giorni, poi, siccome sono andata un pò in ansia, ho cominciato a guardarmi allo specchio ed ho notato che il braccio sinistro è piu piccolo del destro, mi spiego meglio: la muscolatura della mano sinistra è rimasta "scarna" come era prima dell'intervento al gomito nervo ulnare ( ed i medici mi avevano spiegato che ciò era stato causato dal progredire della compressione), ma noto che c'è come una specie di buco, non so con che termine adeguato definirlo, proprio tra la piega del braccio e la fine del muscolo bicipite che si nota quando tengo il braccio piegato in tensione. Adesso sono molto spaventata, ho paura che possa trattarsi di una malattia degenerativa, nonostante abbia già effettuato nell'arco di questo anno 3 visite neurologiche negative e diverse emg negative , due alle braccia che avevano appunto evidenziato il problema a carico del nervo ulnare sinistro, ed una agli arti inferiori che era nella norma.
[#6] dopo  
Dr. Michele Milano
48% attività
4% attualità
20% socialità
MONCALIERI (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Ha effettuato TRE visite neurologiche negative per patologie e DIVERSE emg negative... perchè preoccuparsi?
Stia tranquilla.

[#7] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
Salve Dottore,
premesso che sono una persona abbastanza ansiosa, ma questo stato del mio braccio sinistro mi preoccupa, oltre ai dolori anche il fatto che se carico troppo peso il giorno dopo è indolenzito, non lo sento robusto e forte come il braccio destro. Mi hanno spiegato prima dell'intervento che il recupero del nervo ulnare ( poichè la compressione andava avanti da molti anni) potrebbe anche non avvenire mai ed ora mi domando se la debolezza di quella zona del braccio abbia poi potuto influire nel resto del braccio stesso.... Oppure poichè quel nervo non ha "lavorato" bene per anni la muscolatura ne abbia lentamente sofferto... fatto sta che non riesco a svolgere le stesse mansioni che riesco a fare col destro. Poi leggendo in rete che uno dei primi sintomi della temibile sla è proprio l'indebolimento di un arto.... sono entrata ancor più in crisi. Ecco perchè mi preoccupo così tanto
[#8] dopo  
Dr. Michele Milano
48% attività
4% attualità
20% socialità
MONCALIERI (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Ho capito la fonte delle sue paure, tuttavia la visita neurologica dovrebbe consentirle di stare tranquilla. Il web è uno strumento fantastico per ottenere informazioni ma anche per alimentare le paure. Bisogna usarlo bene. Per cui le ripeto se il... anzi i neurologici le hanno detto che non ha una patologia neurologica io non mi preoccuperei.
L'indebolimento del braccio può esser dovuto al periodo di immobilizzazione o al fatto che l'arto abbia comunque "lavorato" male visto che vi era una neuropatia del nervo ulnare. In atto da quello che mi riferisce, tra l'altro, dovrebbe esserci una tendinite del bicipite brachiale (altro motivo di insulto all'intero sistema).
Faccia la visita in assoluta tranquillità.

Cordialmente